PARMA, SCIOPERO DEI LAVORATORI DELLA FILCAMS

20/04/2012

20 Aprile 2012

Parma, sciopero dei lavoratori della Filcams

Si allarga il fronte della protesta. Filcams Cgil e Uiltucs Uil di Parma chiamano i lavoratori del commercio, turismo e servizi a scioperare per l’intera giornata di venerdì 20 aprile contro la riforma del mercato del lavoro e i recenti provvedimenti sulle liberalizzazioni e riforma delle pensioni .
“Sotto il profilo economico siamo ancora lontani da misure utili per la crescita e il rilancio” afferma la Filcams Cgil di Parma “l’incalzante recessione sta facendo aumentare in maniera preoccupante la perdita di posti di lavoro anche nella nostra provincia. Il parziale arretramento del governo sulle proposte di modifica dell’art. 18 sono ancora oggetto di dibattito e pericolose richieste da parte delle associazioni imprenditoriali.”
Secondo la Filcams Cgil di Parma, sul tema della precarietà il disegno di legge del governo non è una riforma e non segna alcun avanzamento, e sul tema degli ammortizzatori sociali non c’è stata la volontà di estenderli in maniera universale e c’è un taglio pesante su Cigs e Mobilità.
“Il provvedimento di Dicembre sulle liberalizzazioni degli orari commerciali ha reso insostenibili le condizioni di lavoro “prosegue la Filcams Cgil “senza interventi a sostegno dei redditi i consumi non aumentano e si registrano invece ulteriori effetti negativi ovvero la chiusura di numerose piccole aziende e maggiore precarietà per i lavoratori del commercio. Il provvedimento sulle pensioni ha portato un allungamento pesantissimo dell’età pensionabile, incompatibile con molte mansioni dei servizi.”
Per tutti questi motivi le segreterie provinciali di Filcams Cgil e Uiltucs Uil di Parma si sono impegnate in tutte le iniziative di assemblee e mobilitazione per chiedere la modifica di provvedimenti che non tutelano il lavoro e la crescita.