Parere interpretazione art. 55 CCNL TERZIARIO

Roma 7 marzo 2006

Oggetto: parere interpretazione art. 55 CCNL Terziario

Spett.le FILCAMS, FISASCAT, ULTuCS
Milano, Torino
c.a. Roberto D’arcangelo, Fabrizio Ferrari

Riscontriamo la vostra del 3 marzo u.s. in relazione al quesito posto da Filcams e Fisascat di Milano in merito alla durata dell’apprendistato.

L’art. 55 all’ultimo comma recita: “ Il rapporto alle specifiche realtà territoriali ed anche in relazione alla regolamentazione dei profili professionali dell’apprendistato, che è rimesso alle Regioni, tra le Associazioni sindacali imprenditoriali territoriali e le corrispondenti organizzazioni sindacali possono essere realizzate intese diverse . Le predette intese devono essere trasmesse agli Enti Bilaterali Territoriali ed all’Osservatorio Nazionale”.

Il termine intese diverse è da intendersi che le durate possono essere, tra l’altro, anche inferiori rispetto a quelle definite nel CCNL (altrimenti non avrebbe avuto senso scriverlo) tanto è che sull’ultimo comma dell’art. 55 abbiamo discusso giornate intere nel corso delle trattative.

Cari saluti.

p. FILCAMS-CGIL p. FISASCAT-CISL p. UILTuCS-UIL
Marinella Meschieri Pietro Giordano Gianni Rodilosso