Parchi: Contratto nazionale cercasi

26/03/2001

Il Sole 24 ORE.com
    Italia-Turismo "Brevi dai Viaggi"
    Parchi dei Divertimenti

    Contratto nazionale cercasi
    Il veronese Enrico Ghinato, presidente di Gardaland e nuovo presidente di Unionparchi di Confindustria ha presentato il suo programma di lavoro. Il settore ha un fatturato sui 400 miliardi e conta su circa 15mila addetti, tra diretti e indotto. Ghinato ha messo al primo posto del suo programma di lavoro, proseguendo l’attività del suo predecessore Falchero, il riconoscimento istituzionale e normativo dell’attività, ed un forte rafforzamento dell’immagine dei parchi italiani («ben diversi – sottolinea Ghinato – da quelli mobili») e della Ue.
    «Il concetto fondamentale – dice – deve essere quello del riconoscimento che i nostri parchi sono aziende turistiche, al pari degli alberghi, e importanti attrattori di clientela, alla pari delle città antiche o della natura». Tra gli impegni prioritari, la stipula di un contratto collettivo nazionale di lavoro per i parchi permanenti. L’altra azione che Ghinato propone ai soci è nei confronti del Governo perché recepisca la normativa di sicurezza per la fabbricazione e la gestione degli impianti appena licenziata dall’Uni.

    F.R.
    Domenica 25 Marzo 2001

 
|

   
Copyright © 2000 24 ORE.com. Tutti i diritti riservati
   

…………………………………..

…………………………………..