PANORAMA: RAGGIUNTO ACCORDO PER MOBILITA’. 180,7 I LAVORATORI INTERESSATI

29/05/2008

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi

www.filcams.cgil.it

26 maggio 2008

PANORAMA: RAGGIUNTO ACCORDO PER MOBILITA’. 180,7 I LAVORATORI INTERESSATI

 
Sulle procedure di mobilità per i supermercati Panorama è stata finalmente raggiunta un’intesa fra i sindacati dei lavoratori del commercio, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil, ed il gruppo.

Lo rende noto Marinella Meschieri, segretaria nazionale della Filcams-Cgil mentre valutando questo risultato possibile “grazie alla mobilitazione ed agli scioperi che le lavoratrici ed i lavoratori hanno effettuato in maniera compatta”.

All’accordo, che oltre alla mobilità, rilancia le relazioni sindacali fra le parti, si è arrivati con la mediazione del Ministero del lavoro.

Gli esuberi sono passati da 227,6  (inizialmente richiesti dal gruppo) a 180,7 fte, informa la dirigente sindacale che precisa, in proposito, che l’accordo prevede “la mobilità volontaria con incentivi all’esodo e l’utilizzo della CIGS in tre ipermercati” .

“L’intesa è di fatto una cornice –aggiunge-, ovvero stabilisce varie possibilità d’intervento al fine di ridurre ulteriormente il numero degli esuberi (diversi schemi organizzativi, trasferimenti, fungibilità delle mansioni, ecc.). Il quadro deve poi essere riempito –aggiunge Meschieri- da accordi in sede di filiale o a livello territoriale”.

Quanto al sistema di relazioni sindacali Meschieri esprime la sua soddisfazione perché si è pervenuti ad un’implementazione delle relazioni con la consegna di dati (andamento vendite, composizione organici, ore di supplementare, straordinari, ecc.) alle RSU/RSA con cadenza trimestrale.

Con l’intesa si è colta l’occasione per allungare al 31 dicembre prossimo il contratto integrativo aziendale. Contratto che rimarrà comunque in vigore “sino a quando non sarà sostituito da un altro accordo e –precisa infine la segretaria della Filcams- anche in caso di disdetta di una delle parti”.

 
vanna palumbo