Panorama, esito incontro 25/05/2010

Roma, 15 giugno 2010

TESTO UNITARIO

Lo scorso Martedì 25 Maggio è proseguito il confronto con la Direzione Panorama sui temi della Piattaforma per il rinnovo del CIA, con particolare riguardo a Relazioni Sindacali, Organizzazione del Lavoro e Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.L’azienda ha definito l’impostazione del sindacato “rigida” e in grado di ingessare l’attività degli ipermercati; per ciò che concerne l’organizzazione del lavoro Panorama si è dichiarata disponibile a riconfermare l’impianto del CIA a suo dire non più in vigore. Per ciò che concerne la pausa e il nastro orario l’attuale impostazione aziendale è stata considerata non modificabile.

Lo stato della trattativa ha fatto registrare analoga possibile soluzione in riferimento alle relazioni sindacali: riconferma degli attuali assetti con disponibilità a migliorare, da parte dell’impresa, il livello dell’informazione preventiva in merito alle politiche di sviluppo. Provocatoria è apparsa la richiesta dell’impresa di regolamentare la possibilità di svolgere le assemblee sindacali, escludendo la giornata del sabato. La trattativa ha affrontato anche la materia della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e l’impresa ha ribadito la propria disponibilità ad applicare le norme di legge e di contratto, e di non voler regolamentare nulla di nuovo in attesa della conclusione del negoziato in corso in sede nazionale di aggiornamento dell’accordo interconferedale tra OO.SS e Confcommercio.

Le segreterie nazionali hanno evidenziato la carenza delle attività di formazione degli rls di alcune unità produttive e dichiarato che provvederanno a segnalare tutte le “mancanze” riscontrabili da parte aziendale. La tematica della durata del contratto ha fatto registrare la posizione dell’impresa rigida sulla triennalità e sul non riconoscimento dell’ ultrattività se non per un periodo massimo di tre mesi dopo la scadenza. Ulteriormente “sbilanciata” è apparsa la richiesta dell’impresa di derogabilità temporanea dal CIA in caso di situazioni locali difficili. Considerando che anche sul TFR e buono pasto l’impresa si è dichiarata indisponibile per forma e sostanza a discutere delle materie, l’andamento della trattativa è da considerarsi ad oggi negativo.

Il Coordinamento ha provveduto a realizzare una prima riflessione e la trattativa è aggiornata al giorno 7 Luglio in Firenze. In tale occasione competerà alle organizzazioni Sindacali e al Coordinamento tutto definire la posizione di merito sull’andamento globale della trattativa per riportarla alla controparte.

Il Coordinamento è quindi convocato il 7 luglio 2010 in prima mattinata, alle ore 10,00, presso la sede della CGIL di Firenze in Borgo dei Greci n. 3 – sala Di Vittorio – e la trattativa prenderà avvio, nello stesso luogo, alle ore 11, 30.

p.La Filcams Cgil
Maria Grazia Gabrielli