Panmedia, esito incontro 13/01/2011

Roma, 14 gennaio 2011

Oggetto: esito incontro Panmedia 13/01/2011

TESTO UNITARIO

Si è tenuto il 13 gennaio u.s. l’incontro programmato con Panmedia e Semeraro Sud, per la cessione di 6 punti vendita. Il fallimento di Holding dell’Arredo, dichiarato con sentenza del tribunale di Roma del 05 gennaio scorso, ha però reso incerto lo scenario; perciò Semeraro Sud ci ha comunicato che intende per il momento procedere all’acquisizione del solo punto vendita di Lamezia, sospendendo gli altri, in attesa che sia fatta chiarezza sulle intenzioni del curatore fallimentare. Abbiamo preso atto della mutata situazione che, ovviamente, rende più complesso lo scenario. Infatti, la cessione di alcuni punti vendita, avrebbe dovuto contribuire, insieme alla Cigs e ad altre successive iniziative, a risanare l’azienda nel suo insieme, mettendo in condizione Panmedia di procedere, innanzitutto, al pagamento degli stipendi arretrati ed a rilanciare i marchi Aiazzone – Emmelunga.

Dalla discussione è emerso anche che Panmedia non ha ancora presentato istanza al Ministero del Lavoro per la Cigs, in quanto non è stata ancora in grado di elaborare un piano di investimenti, come richiede la normativa.
Pur sollecitando l’azienda a procedere rapidamente al pagamento degli stipendi pregressi, abbiamo espresso la nostra difficoltà a riporre fiducia sugli impegni che si potrà assumere, data l’esperienza pregressa. Perciò abbiamo chiesto a Panmedia di assumersi due impegni nell’immediato.

Presentare istanza al Ministero del Lavoro per la Cigs e richiedere congiuntamente con noi la convocazione al Ministero dello Sviluppo Economico. Infatti è necessario avere un garante istituzionale per qualunque scenario si dovesse aprire.
Infine, dopo l’incontro, si è tenuta la riunione aziendale con i dipendenti del Piemonte ed in quella sede il Dott. Favari ha dichiarato che domani procederanno al pagamento del 30% della 13a, grazie, sembra agli incassi derivanti dalle consegne effettuate ieri.

A maggior ragione, viste le dichiarazioni fatte appena poche ore prima nel corso dell’incontro sindacale, resta molto difficile riporre fiducia in Panmedia, ed a maggior ragione crediamo che l’obiettivo da perseguire in questo momento sia il coinvolgimento delle istituzioni competenti.

p/FILCAMS Cgil Nazionale
Sabina Bigazzi