Supermercati Pam, Accordo integrazione e proroga CIA 16/07/2001

In data 16 Luglio 2001, a Bologna, tra:

Supermercati PAM Spa rappresentata dai Sig.ri Paolo Zanucco, Antonio Del Nero, Luciano Gelli, Elio Maffei, Enrico Sangiovanni ed Andrea Fontanella, con l’ ;assistenza del Sig. Antonio Maguolo di Gruppo PAM Spa e

Le organizzazioni sindacali nazionali di categoria:

FILCAMS-CGIL rappresentata dal Sig. Luigi Coppini

FISASCAT-CISL rappresentata dal Sig. Mario Piovesan

UILTUCS-UIL rappresentata dai Sig.ri Gianni Rodilosso ed Emilio Fargnoli

Presente una rappresentanza delle strutture sindacali territoriali ed il coordinamento delle RSA Supermercati PAM Spa

Si è convenuto quanto segue

Articolo 1:

Il contratto collettivo di secondo livello Supermercati PAM s.p.a. 27 giugno 1996 è scaduto il 31 dicembre 1999 non prevedendo, al suo interno, alcuna clausola di ultrattività. La trattativa per il suo rinnovo, avviata con la presentazione della piattaforma il 5 febbraio scorso appare particolarmente articolata e complessa, stante l’acquisizione, avvenuta il 1 maggio 1998, della Società Superal T s.r.l. il cui personale conferito, ai sensi dell’accordo 18 maggio 1998 intervenuto ex art. 47 legge 428/1990, mantiene i trattamenti economici/normativi in essere precedentemente il conferimento fino alla stipula del nuovo contratto integrativo Supermercati PAM s.p.a.

Le Parti hanno pertanto ritenuto opportuno stipulare il presente accordo-ponte al fine di affrontare le problematiche aperte mediante un confronto ampio, approfondito, estremamente analitico delle situazioni in atto. Esse, a tal fine, si sono date un calendario dei lavori che le vedrà affrontare entro il mese di settembre 2001 le richieste in tema di D.Lgs 626/1994, Ambiente di lavoro, Tempi determinati, CFL, Apprendistato, entro il mese di ottobre quelle in tema di Part time, Azioni positive e legge 125/1991, entro il mese di novembre quelle in tema di congedi parentali, malattia, infortunio, libretto sanitario, entro il 31 dicembre quelle in tema di organizzazione del lavoro e nastri orari, orario di lavoro, valore della festività, mensa, per terminare il confronto sul tema del salario (premio aziendale), salario variabile, indennità specialistiche e sui restanti temi della piattaforma rivendicativa.

Al termine del calendario dei confronti le parti si incontreranno per una valutazione complessiva del negoziato.

Articolo 2: compenso variabile anno 2000

Viene prorogato all’esercizio 1 gennaio – 31 dicembre 2000 il sistema di compensi variabili previsto dal C.I.A. 27 giugno 1996; le Parti, nel corso del confronto, hanno verificato che l’ammontare del compenso è pari ad un importo lordo di  232,41 pari a lire 450.000=, che sarà erogato come previsto al successivo art. 3.

Articolo 3: modalità di erogazione

L’importo di cui all’articolo 2 verrà erogato ai dipendenti di Supermercati PAM s.p.a nei confronti dei quali trovi applicazione la contrattazione di secondo livello Supermercati PAM s.p.a.

L’importo di cui all’articolo 2 non verrà erogato ai dipendenti di Supermercati PAM s.p.a. già in forza a Superal T s.r.l. alla data del 30 aprile 1998 conferiti ex art. 47 legge 428/1990, nei confronti dei quali continuano a trovare applicazione i trattamenti economici/normativi in essere precedentemente il conferimento (provenienti da accordo Superal), ai sensi del punto 2) accordo sindacale 18 maggio 1998.

Si confermano le ulteriori modalità di erogazione e caratteristiche dell’importo previste dal citato C.I.A. 27 giugno 1996 a pagina 14, salva ovviamente l’erogazione nel mese di agosto anziché aprile.

Articolo 4: decorrenza e durata

Il presente accordo si compone di quattro articoli. Esso, ha validità dal 1 gennaio al 31 dicembre 2000.