PALERMO: AVVIATA PROCEDURA LICENZIAMENTO PER 15 DIPENDENTI CASA MARCONI, SINDACATO PROMETTE BATTAGLIA

04/11/2014

4 novembre 2014

Palermo: avviata procedura licenziamento per 15 dipendenti casa Marconi, sindacato promette battaglia

Cattive notizie per i 15 dipendenti di Casa Marconi. La Marconi s.r.l., azienda che gestisce il pensionato studentesco, ha comunicato con una nota inviata alle sigle sindacali Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil territoriali che avvierà la "procedura di licenziamento collettivo per i dipendenti a causa della definitiva perdita della convenzione con l’Ersu e della improcrastinabile cessazione della attività della società per le costanti perdite finanziarie".

"Non possiamo accettare – dichiara Monja Caiolo, segretaria generale della Filcams Cgil Palermo, il sindacato che rappresenta la totalità dei lavoratori- un licenziamento collettivo: è vero, infatti, che l’Ersu non ha rinnovato la proroga dell’appalto con Casa Marconi, l’Ente regionale per il diritto allo studio, ma è anche vero che Casa Marconi è una struttura ricettiva che funziona. Non mettiamo in dubbio la sofferenza dell’azienda, ma Casa Marconi -aggiunge la sindacalista- opera anche come bed and breakfast, oltre che come pensionato studentesco: oggi alcuni lavoratori ci hanno riferito di aver dovuto cancellare delle prenotazioni. Riteniamo- continua Caiolo – che avviando una politica volta a potenziare il ruolo di Casa Marconi come struttura ricettiva sarà possibile evitare di mandare a casa 15 lavoratori. Aggiungendo alla già drammatica situazione del capoluogo siciliano un’altra pagina di dolore: la Filcams avvierà forme di mobilitazione per tutelare i posti di lavoro del 15 dipendenti".