Oviesse rilancia Coin

13/04/2006
    mercoled� 12 aprile 2003

    FINANZA & MERCATI – Pagina 35

    I buoni risultati del marchio fanno migliorare l’ebitda

      Oviesse rilancia Coin

        VENEZIA – Vendite ancora in lieve flessione ed Ebitda ed Ebit in miglioramento per il gruppo Coin che, nel bilancio approvato ieri dal Cda, vede scendere la pedita netta di esercizio da 18,6 a 14,7 milioni su un fatturato di 1.057,5 milioni contro e 1.072,9 del 2004. Il nuovo corso industriale guidato da Stefano Beraldo, amministratore delegato dal luglio scorso, sta comunque ottenendo i primi risultati positivi: le vendite nel secondo semestre 2005 sono cresciute dello 0,3% e l’Ebitda � salito dall’8,1 all’8,7%, con il risultato operativo positivo a fine anno per 46,4 milioni rispetto ai 38,2 del 2004.

          Il gruppo veneziano accorcia anche la catena di controllo con una fusione per incorporazione, che verr� realizzata nei prossimi mesi, della Gruppo Coin spa nella controllante Bellini Investimenti spa, che ne assumer� nome, sede, oggetto sociale e sar� quotata in borsa senza soluzione di continuit� con l’attuale quotazione di GruppoCoin. In sostanza una operazione tecnica che non avr� alcuna influenza reale su azioni ed azionisti ma che porter� comunque in beneficio un rafforzamento patrimoniale del gruppo. La Bellini Investimenti, come � noto, � la societ� veicolo attraverso la quale nella primavera scorsa il Fondo Pai ha acquisito il controllo di Coin.

            � sempre Oviesse l’insegna leader all’interno del gruppo: da sola ha realizzato vendite per 718,6 milioni, in crescita del 4,3%, con ricadute positive anche sull’Ebitda che si attesta al 13%. �L’andamento di Oviesse – commenta Beraldo – � ampiamente soddisfacente, la formula � azzeccata e prevediamo di accelerare il piano di nuove aperture che prevede una cinquantina di negozi nel triennio. Pur sfruttando simergie di gruppo, non vogliamo per� che il buon andamento di Oviesse a pagare i conti di Coin�. Coin, infatti, ha chiuso anche il 2005 con un segno negativo ed un calo finale delle vendite del 7,8%. �Stiamo lavorando molto sulla nostra insegna storica ed i risultati gi� si cominciano a vedere – precisa Beraldo – guardiamo in particolare all’abbigliamento, che da solo copre i due terzi delle vendite, pi� di altri grandi brand, ma che ha bisogno di focalizzarsi su singoli marchi e di riscoprire anche una clientela giovane di quel target medio-alto che frequenta i centri citt� nei quali noi siamo collocati. Coin resta poi un punto di riferimento nel trend casa�. In sostanza la cura Beraldo punta a svecchiare l’immagine dei �magazzini Coin� per trasformarli in poli di riferimento dello shopping che riflettano l’immagine del luogo in cui si trovano e che promuovano pochi "house brand" ma fortemente riconoscibili. Beraldo ha confermato il break even come obiettivo del gruppo per l’anno in corso.

              C.PAS.