ORTOMERCATO DI MILANO: MINACCE AD UN DELEGATO CGIL

28/01/2010

28 gennaio 2010

Ortomercato:minacce ad un delegato Cgil



Delle croci rossi sulla porta e una scritta intimidatoria, è questa la minaccia subita da Joseph Dioli delegato della Cgil al Mercato di Via Lombroso a Milano. “Sapevo che sarebbe successo qualcosa” ha commentato Joseph che da qualche tempo è impegnato con la Cgil in una rischiosa battaglia per la legalità all’interno dell’ortomercato.

La scritta è un chiaro segnale che ciò che la Cgil sta facendo all’interno dell’ortomercato in merito alla regolamentazione della presenza delle cooperative di facchinaggio e alla tutela della sicurezza e dell’occupazione dei lavoratori delle cooperative, dà fastidio a qualcuno e si vuole impedire che prosegua, soprattutto in questo momento in cui, attraverso una gara ad evidenza pubblica, si sta dando una nuova regolamentazione alle attività mercantili.

“Di fronte a questa nuova minaccia, la Cgil chiede con forza alla Prefettura, agli organi di polizia che si faccia chiarezza sugli autori del vile gesto” afferma la Filcams di Milano “ma nel contempo, chiede al Sindaco di predisporre tutte le misure di sicurezza necessarie a garantire l’incolumità di chi si batte per la legalità incrementando in particolare la presenza del presidio di polizia locale.