Comunicati Stampa

Open Corporation: i lavoratori danno i voti alle multinazionali

01/07/2016

SI è tenuta il 28 giugno scorso a Sofia la prima riunione del Comitato di Pilotaggio del progetto europeo “OPEN CORPORATION”, promosso dalla Filcams Cgil per rendere accessibili e trasparenti, informazioni che attengono alla condotta sociale delle multinazionali, con l’obiettivo di consentire ai lavoratori di esercitare un controllo effettivo e consapevole sul loro operato .

Attraverso il progetto, verrà creato un ranking di multinazionali, unico nel suo genere, che classifichi le multinazionali in funzione di indicatori di interesse dal punto di vista dei lavoratori e del sindacato. Tali indicatori, oggettivamente verificabili, forniranno informazioni in merito alla qualità delle relazioni industriali, alle condizioni di lavoro, alla trasparenza finanziaria e fiscale, alle azioni positive contro ogni forma di discriminazione, alle azioni a tutela dei lavoratori con disabilità permanenti e/o temporanee, alle misure volte a ridurre l’impatto ambientale.

Variabili qualitative inerenti gli aspetti sindacali e la responsabilità sociale verranno tradotte in numeri, al fine di renderle misurabili e confrontabili attraverso una metodologia trasparente e fondata su open data.

Durante la riunione, IRES-CGIL Emilia Romagna, partner di progetto, ha illustrato la scheda di rilevazione dati, che consentirà di acquisire informazioni sulle materie oggetto di indagine. L’Istituto di ricerca del sindacato bulgaro – ISTUR-CITUB – e l’Istituto di ricerca del sindacato ungherese – SZGTI – collaboreranno al reperimento e alla lettura dei dati

La scheda, in parte precompilata attraverso informazioni reperite sul sito web della multinazionale e su altre fonti pubbliche, verrà somministrata alla direzione aziendale della casa madre affinché fornisca i dati mancanti, poi, in seguito, sarà verificata dal Comitato Aziendale Europeo e/o dalla Federazione sindacale di categoria.

 

Il Comitato di Pilotaggio ha identificato una lista di 28 multinazionali, tra di esse, figurano: Autogrill, Auchan, Zara, H&M, Metro, Elior, Gucci.

A fine ottobre, a Milano, a conclusione della fase sperimentale, verranno presentati i risultati delle indagini e la versione beta del ranking. Successivamente, si avvierà una fase strutturale finalizzata a censire almeno 100 multinazionali entro la fine del progetto (dicembre 2018).

Un Comitato Scientifico curerà l’aggiornamento annuale dei dati e l’identificazione di ulteriori multinazionali da inserire in graduatoria.

Il progetto prenderà in esame anche l’operato dei Comitati Aziendali Europei, con l’obiettivo di sollecitarli a condividere e far fluire le informazioni acquisite dalle multinazionali e a promuovere la rendicontazione delle loro attività nei confronti dei lavoratori che rappresentano.