Opa Lottomatica, via libera Consob

04/01/2002





Opa Lottomatica, via libera Consob
ROMA – È arrivato soltanto ieri il via libera della Consob alla pubblicazione delle integrazioni al prospetto dell’Opa lanciata da De Agostini, attraverso la Tyche, su Lottomatica. Il nulla osta da parte dell’authority guidata da Luigi Spaventa era un passaggio indispensabile per rendere valido il rilancio da 6 a 6,55 euro sul prezzo di offerta proposto dalla casa editrice subito dopo Natale. I tempi necessari alla Consob per esaminare il prospetto che va a integrare l’offerta sono stati all’origine del rinvio al 9 gennaio della riunione del consiglio di amministrazione inizialmente convocato da Lottomatica per oggi. In una nota diffusa ieri la società aveva reso noto che «il differimento» del cda appariva «necessario» perché Lottomatica non aveva ancora ricevuto il documento di Tyche con le integrazioni al documento d’offerta necessarie per il rilancio sull’Opa. Sempre ieri la Tyche, la società veicolo dell’offerta di acquisto della De Agostini, ha pubblicato con un annuncio sulla stampa nazionale gli estratti dei patti parasociali con Bnl e Olivetti, che hanno già aderito all’Opa. Nel primo caso, il patto ha in oggetto 32.300.850 azioni ordinarie di Lottomatica in possesso di Bnl, pari al 18,3% del capitale con diritto di voto; nel secondo l’accordo riguarda 27.451.550 azioni ordinarie di Lottomatica controllate da Olivetti, pari al 15,6% del capitale. Sia nell’estratto relativo a Bnl che a Olivetti, Tyche ribadisce l’impegno ad aumentare il prezzo offerto per azione da 6 a 6,55 euro. In caso di offerta concorrente a un prezzo più altro, le controparti sono libere dall’impegno di consegnare le loro azioni.

Venerdí 04 Gennaio 2002