Olbia. «La Valtur non paga gli arretrati»

03/12/2007
    sabato 1 dicembre 2007

      Pagina 33 – Olbia

        «La Valtur non paga gli arretrati»

          OLBIA. Si inasprisce il braccio di ferro fra le organizzazioni sindacali e il gruppo Valtur. Cgil, Cisl e Uil, hanno chiesto immediate risposte alla società che non ha corrisposto gli stipendi di settembre e ottobre, la 13ª, la 14ª, le competenze per ferie e indennità di fine rapporto ai lavoratori di Valtur e Gruppo Franci di Santo Stefano e La Maddalena, del Colonna Beach di Golfo Aranci e del Baia di Conte di Alghero. In caso contrario, i sindacati chiedono ai sindaci dei comuni della Maddalena, Golfo Aranci e Alghero di ritirare le autorizzazioni amministrative alla Valtur.

          La vertenza è stata al centro dell’incontro che si è tenuto il 27 novembre alla direzione provinciale del lavoro di Sassari e al quale ha partecipato insieme ai rappresentanti di Filcams, Fisascat e Uiltucs, solo quello del Gruppo Franci. Assente ingiustificata invece la Valtur. La approfondita discussione ha portato, secondo quanto riporta un comunicato delle organizzazioni sindacali, il gruppo Franci ad anticipare le spettanze di settembre. Mentre la Valtur, a tutt’oggi, sempre secondo i sindacati, non ha ancora corrisposto le competenze arretrate al gruppo Franci, che ammontano a oltre 500 milioni di euro.

            «Il gruppo Valtur – scrivono Cgil, Cisl e Uil – risulta essere irresponsabile e in palese illegalità».