OdG approvato Comitato Direttivo FILCAMS CGIL 5/05/2003

      ORDINE DEL GIORNO APPROVATO DAL COMITATO DIRETTIVO FILCAMS CGIL NAZIONALE DEL 5 MAGGIO 2003

    Il Comitato Direttivo della Filcams Nazionale riunitosi a Roma il 5.5.2003 considera le scelte di politica economica e sociale del Governo un attacco sia alle condizioni di vita e di lavoro dei lavoratori e delle lavoratrici sia alla capacità della società italiana di dotarsi di strumenti in grado di rappresentare e difendere i suoi cittadini più deboli e di realizzare uno sviluppo economico equilibrato e sostenibile.

    Per questo ritiene necessarie e giuste le scelte compiute dalla CGIL a partire dagli indirizzi politici del XIV Congresso. La battaglia per la salvaguardia e l’estensione dei diritti individuali e collettivi ha segnato una fase molto significativa con la campagna dei due SI e due NO, la conseguente raccolta di oltre 5 milioni di firme e la presentazione dei 4 disegni di legge oggi depositati in Parlamento.

    Questo deve essere il centro delle nostre iniziative ed è su questo che abbiamo misurato le coerenze delle nostre battaglie per soluzioni negoziali coerenti ed unitarie in importanti accordi aziendali e sulle piattaforme per i rinnovi contrattuali della categoria.

    Conseguentemente ritiene giuste le considerazioni –svolte dalla CGIL nazionale di insufficienza dello strumento referendario – per sua natura abrogativo – ad operare su un terreno propositivo come l’ampliamento delle tutele. E’ però necessario dare indicazioni precise sul Referendum sull’art. 18 convocato per il 15 Giugno 2003 poiché è evidente che i risultati del Referendum stesso incideranno sulle nostre battaglie per la conquista di risultati sulle 4 proposte di legge.

    Il Comitato Direttivo della Filcams Nazionale ritiene perciò necessario osteggiare il NO nel voto al referendum e di indicare come strumento più utile il voto SI al referendum stesso, rispettando tutte le posizioni individuali emerse nel dibattito come legittime affermazioni in materia di referendum.

    Il Comitato Direttivo della Filcams Nazionale ritiene infine necessario sottolineare che l’unica indicazione definitiva ed impegnativa per il prosieguo delle iniziative sono quelle che verranno assunte dal Direttivo Nazionale CGIL convocato per il 6 e 7 c.m.

    Approvato a maggioranza

    con 81 voti favorevoli