Obiettivo ridare slancio al turismo

16/09/2004


             
             
             
             
            Turismo
            Numero 222, pag. 17
            del 16/9/2004
             
            Obiettivo ridare slancio al turismo
             
            Al via lunedì a Genova la Conferenza nazionale di settore. Sarà presentato anche il 13° rapporto.
            In primo piano riforma dell’Enit e sostegno alla promozione
            di Gavino Maresu
            Forse (ma non è ancora ufficiale) verrà anche il presidente Silvio Berlusconi alla conclusione dei lavori della Conferenza del turismo italiano, in programma a Genova il 20 e 21 settembre. Saranno comunque cinque i grandi temi che verranno affrontati nel corso dell’evento: le imprese turistiche italiane nel contesto europeo; le nuove prospettive in tema di accessibilità e mobilità turistica; la nuova domanda legata al turismo sostenibile; i ruoli e le sinergie fra enti nella promozione e nell’internazionalizzazione del turismo; le nuove forme organizzative per lo sviluppo e la promozione turistica dei territori e dei prodotti.

            Si svilupperanno inoltre una serie di interventi e dibattiti, che vedranno la partecipazione di tre ministri (Marzano, Scajola e Stanca) e altrettanti sottosegretari (Galati, Gagliardi e Bono), oltre a rappresentanti di diversi ministeri, delle associazioni di categoria e di enti locali: in particolare del presidente del Piemonte Enzo Ghigo, che coordina i suoi colleghi di tutte le regioni, di assessori regionali, con in testa Gianni Plinio, assessore al turismo della Liguria e coordinatore dei colleghi delle altre regioni. Lunedì è previsto un intervento di Amedeo Ottaviani, presidente Enit, la cui riforma potrebbe essere uno dei temi caldi della Conferenza, come ha sottolineato l’assessore Plinio nel corso della presentazione dei lavori: ´I nodi cruciali che dovrà risolvere il turismo italiano nei prossimi mesi sono la riforma dell’Enit, in base al progetto presentato dalle regioni al ministro Marzano, gli sgravi fiscali a favore delle imprese turistiche, partendo dalla riduzione delle aliquote Iva rispetto a quelle praticate nei paesi Ue, la concessione di finanziamenti adeguati a sostegno della creazione e dello sviluppo dei sistemi turistici locali’. Altri momenti importanti saranno la presentazione del 13° rapporto sul turismo italiano e il dibattito di martedì mattina, che vedrà protagonisti, fra gli altri, il segretario generale Omt Francesco Frangialli e il ministro per l’innovazione tecnologica Lucio Stanca. (riproduzione riservata)