Obiettivo Lavoro, Intempo, Obiettivo Lavoro Formazione, esito incontro 03/03/2010

Comunicato Sindacale

Accordo di Proroga del Contratto di Solidarietà – Obiettivo Lavoro
– Intempo – Obiettivo Lavoro Formazione.

In data 3 marzo 2010 in Milano si è raggiunto l’accordo di proroga per un ulteriore anno del Contratto di Solidarietà difensiva per Obiettivo Lavoro SpA, Obiettivo Lavoro Formazione Srl, e Intempo SpA.

L’ azienda, anche a fronte dei dati di fatturato preoccupanti di inizio 2010 aveva avanzato la richiesta di un “elevazione della riduzione oraria massima individuale dall’attuale 30% al 45%, puntualizzando che tale soglia, in concreto, non sarebbe stata,se non in casi di estrema necessità raggiunta.

Come OOSS, tenuto conto dell’esperienza dell’anno scorso, in cui la massima soglia di riduzione oraria raggiunta era stata mediamente del 25%, abbiamo ribadito come per noi non fosse accettabile un aumento così vistoso della solidarietà, e come tale aumento avrebbe avuto sui dipendenti un effetto negativo, in una fase in cui, viste le tante problematiche aperte, gli stessi avrebbero necessità di un clima di fiducia.

Si è giunti per tanto alla sottoscrizione della proroga dell’accordo con il mantenimento della percentuale massima di riduzione al 30%.

Stante la nebulosità del contesto di mercato e i dati non certo incoraggianti di fatturato di questi primi mesi che fanno prevedere un 2010 non certo migliore del 2009, per una valutazione congiunta della situazione le parti si incontreranno nuovamente il 16 aprile 2010 alle ore 11.30 presso la sede di Bologna (Via di Corticella).

Come OOSS in quella sede riproporremo con forza la necessità di addivenire ad un accordo sulle modalita’ gestionali e applicative dei Contratti di Solidarietà che prevedano un articolato sistema di informazione preventiva e confronto a tutti i livelli senza trascurare temi importanti riguardanti il mercato del lavoro ( part time, apprendistato etc) da tempo portati all’attenzione dell’azienda e che sono ancora in attesa di risposta.

p. La FILCAMS-CGIL p. La FISASCAT-CISL p. La UILTuCS-Uil
C. Sesena D.Campeotto G. Fiorino

Roma 3 Marzo 2010