Obiettivo lavoro – Esito incontro 08/01/2013

Testo Unitario

I’8 gennaio 2013 si è svolto il prefissato incontro con il Gruppo Obiettivo Lavoro al fine di approfondire con chiarezza il progetto complessivo di riorganizzazione dell’intero gruppo e per effettuare una verifica della situazione di Intempo.

Per quanto riguarda Intempo si è provveduto alla chiusura della procedura di mobilità volontaria per i 12 dipendenti che hanno accettato il piano incentivi concordato con le OO.SS. con apposito accordo siglato il 29 ottobre scorso. Al momento, con questo ridimensionamento, l’Azienda ha dichiarato che la situazione di Intempo permane critica ma è migliorata anche per la filiale di Civitavecchia, per la quale continuerà il periodo di monitoraggio fino al 30 aprile. Pertanto l’eventuale applicazione dei restanti 6 mesi del Cds verrà rimandata ad una successiva verifica fissata per il mese di marzo.

Per quanto riguarda Obiettivo Lavoro, a fronte delle comunicazioni di trasferimenti unilaterali e inaccettabili per l’eccessiva distanza inviate ad alcuni dipendenti che operano sul territorio di Roma, abbiamo evidenziato subito che tale comportamento fosse scorretto e da ritenere lontano da quanto prevedono le giuste e corrette relazioni sindacali, in quanto perché avvenute il giorno prima dell’incontro in cui si doveva affrontare proprio l’impatto che avrebbe avuto la riorganizzazione dell’intero gruppo sui lavoratori. Pertanto abbiamo chiesto che tali trasferimenti venissero revocati come condizione per proseguire l’incontro. L’Azienda ha subito accolto la Nostra richiesta revocando i suddetti trasferimenti, e si è riaperto il confronto per cercare soluzioni accettabili.

A questo punto l’Azienda ci ha illustrato il quadro che prevede la nuova riorganizzazione. Detta riorganizzazione prevede un assetto complessivo in cui la OL Group avrà il controllo di tutte le società ed essa sarà controllata dalla OLFIN.

Questa riorganizzazione per quanto riguarda la rete OL Spa, ha spiegato l’Azienda, prevederà la suddivisione in due macro area più un’area unica PAL, e avrà come impatto la chiusura di 17 filiali i cui dipendenti saranno accorpati in linea di massima nelle sedi più vicine, salvo 3 unità della sede di via della stazione San Pietro a Roma, 1 unità della filiale di via Goito a Roma e una 1 unità della filiale di Rovigo. Inoltre l’Azienda ci ha comunicato che al netto degli accorpamenti rimangono delle posizioni scoperte nelle filiali di Sacile, Mantova, Torino,Casalmaggiore e Perugia.

Dopo un’ampia analisi delle varie soluzioni abbiamo convenuto quanto segue:

    1. Adesione volontaria ai trasferimenti aperta a tutta la platea aziendale attraverso lo strumento del “Job Posting” che durerà due settimana dalla data di pubblicazione sulla intranet aziendale;
    2. Una una tantum di € 2000,00 per coloro i quali vorranno trasferirsi presso una sede distante almeno 100 km dall’attuale sede e/o dell’attuale residenza.
    3. Aumento della riduzione oraria derivata dal Contratto di Solidarietà attualmente in vigore al fine di assorbire le attuali posizioni eccedenti.


Inoltre, è stata affrontata anche la situazione dei rapporti di lavoro a termine in scadenza fino al 31 dicembre 2013, e al fine di verificare la possibilità di un percorso di stabilizzazione abbiamo sottoscritto un accordo per ridurre l’intervallo tra un contratto e l’altro, da 60 a 20 giorni per quelli con una durata inferiore a 6 mesi e da 90 a 30 giorni per quelli con una durata superiore a 6 mesi.

Vi comunichiamo che abbiamo già fissato un ulteriore incontro presso la sede aziendale di Castel Maggiore per il giorno 11 marzo p.v. alle ore 11.00, per verificare l’efficacia degli accordi sottoscritti.

Vi inviamo in allegato i verbali di accordi sottoscritti.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Sandro Pagaria – Lori Carlini


– Intempo – verbale di accordo 8 gennaio 2013
– Obiettivo Lavoro – verbale di accordo 8 gennaio 2013
– Gruppo Obiettivo Lavoro – Verbale di accordo Contratti a Termine