Obiettivo Lavoro, esito incontro 03/09/2013

Roma, 4 settembre 2013

Testo unitario

il 3 settembre 2013 a Bologna si è proseguito il confronto con Obiettivo Lavoro in relazione agli esuberi dichiarati in OL Group a seguito dell’azione di riorganizzazione aziendale avviata ad inizio anno.
L’azienda ha confermato la risultanza di 16 esuberi così distribuiti: 1 nella Compliance-Internal Audit (SGI), 6 nella Direzione Personale, Organizzazione, Sistemi, 9 nella Direzione Amministrazione e Finanza-Legale.
Le OO.SS., ribadendo che le soluzioni proposte devono essere non traumatiche per i lavoratori coinvolti, si sono dichiarate disponibili a definire un percorso di mobilità col solo criterio della volontarietà. Dopo un complesso confronto, in particolare sulle modalità dell’uso dell’istituto del trasferimento, si è arrivati ad una ipotesi di accordo che trovate in allegato.
L’ipotesi prevede che eventuali volontari manifestino la loro non opposizione alla messa in mobilità entro il 30 settembre prossimo, ed a fronte di tale disponibilità l’azienda riconosce un incentivo pari a 10 mensilità, più 2 mensilità se con anzianità aziendale superiore a 5 anni, più ulteriori 2 mensilità se si appartiene al personale dichiarato in esubero. Sono previsti ulteriori € 1000,00 lordi se si ha almeno un figlio inferiore ai 18 anni.
Le mensilità sono calcolate come 12imi della RAL. Qualora possibile, ed in alternativa all’esodo, verrà offerto ai dipendenti in esubero il trasferimento ad altre sedi. In caso di accettazione del trasferimento è stato previsto un contributo UNA TANTUM di € 1000,00 lordi se la nuova sede è ubicata tra i 50 ed i 100 Km dalla sede attuale, e di € 2000,00 lordi se la nuova sede è ad oltre 100 Km dalla sede attuale.
Le parti si incontreranno il 18 ottobre prossimo alle 10.30 a Bologna per la valutazione congiunta del risultato degli strumenti adottati.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Sandro Pagaria

- ipotesi di accordo OL Group 3 settembre