Obiettivo Lavoro, comunicazione relativa a processi di chiusura di alcune filiali 23/07/2012

Roma, 23 luglio 2012

Testo Unitario

A seguito della nostra lettera relativa a processi di chiusura di filiali, Obiettivo Lavoro ci ha comunicato che:

Obiettivo Lavoro S.p.A. ha proceduto a chiudere la filiale di Ancona, con il conseguente trasferimento del lavoratore interessato sulla filiale di Jesi. Nel prossimo futuro procederà all’accorpamento della filiale di Milano, via Colonna, con la filiale di Milano, Foro Buonaparte e della filiale di Milano, via San Gregorio con la filiale di Milano, via del Torchio. Sposterà la filiale di Rimini, ma senza variazione di Comune. Ha inoltre accorpato le filiali di Alba e Savigliano nella filiale di nuova apertura di Bra.

OL dichiara che le suddette operazioni sono risultate del tutto pacifiche, non avendo ricevuto alcuna segnalazione di lamentele in merito dal personale coinvolto e preventivamente informato e che queste operazioni non hanno comportato la necessità di cambio di residenza da parte dei lavoratori interessati.

Riteniamo invece che queste operazioni possano avere impatto sul bilanciamento tra tempi di vita e tempi di lavoro dei lavoratori coinvolti, ancora di più se, come ci risulta, la percentuale di riduzione oraria in forza del CdS applicato è diversa per lavoratori con la stessa funzione e della stessa filiale. Pertanto invitiamo le strutture territoriali a vigilare sull’applicazione equa del CdS e segnalare eventuali difformità di attuazione dei principi di solidarietà.

p. la Segreteria Cgil Nazionale

Cristian Sesena