Nuovo contratto per colf e badanti

10/04/2013

Dopo quasi due anni di trattativa, le organizzazioni sindacali Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil e Federcolf hanno siglato l`intesa per il rinnovo del contratto nazionale con le associazioni datoriali Fidaldo (Federazione italiana datori lavoro domestico) e Domina (Associazione nazionale datori lavoro domestico), che riguarda più di due milioni di lavoratrici e lavoratori domestici. L`aumento salariale, che decorrerà dal primo gennaio 2014, sarà di 19 euro mensili calcolato sul livello «Bs», quello dell`assistente familiare convivente, considerato il più diffuso. A livello normativo, sulla tutela della lavoratrice madre, i sindacati «pur auspicando in tempi brevi un recepimento per via legislativa dei contenuti della Convenzione internazionale Ilo n.189 sul lavoro domestico dignitoso, colgono la disponibilità delle controparti ad un prolungamento dei tempi di preavviso per le lavoratrici madri, che pur a condizioni specifiche, determina un miglioramento delle tutele». Le parti si sono impegnate a redigere l`ipotesi definitiva del contratto entro i131 maggio, per poterla poi sottoporre alle consultazioni nei territori nel mese di giugno e giungere alla firma definitiva a fine giugno 2013.