Nuovi investimenti Rinascente nel Mezzogiorno

05/09/2000

loghino.gif (3272 byte)

ombraban.gif (478 byte)


Martedì 5 Settembre 2000
italia – economia
Intesa con l’Interporto campano per maxicentro a Nola – Nuovi investimenti a Bari Rinascente rilancia nel Mezzogiorno

(NOSTRO SERVIZIO)

NAPOLIIl gruppo Rinascente-Auchan scommette ancora sul Mezzogiorno. A Modugno, vicino Bari, la Rinascente realizzerà un centro commerciale su una superficie di 8mila metri quadrati e una galleria per 24 negozi. I lavori di costruzione sono iniziati e si prevede che possano essere completati entro il 2001. Intanto, il gruppo Rinascente-Auchan ha costituito una società con l’Interporto Campano, l’unico di livello nazionale del Sud, per realizzare a Nola, a nord di Napoli, un maxi centro servizi con un investimento di 300 miliardi di lire che dovrebbe reaggiungere, a regime, i 1500 occupati. L’iniziativa è stata illustrata nel dettaglio ieri a Napoli dall’amministratore delegato di Auchan, Benoit Lhereux alla presenza del presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino.

«È una iniziativa di livello europeo», ha commentato Lhereux. Il "Vulcano buono", così è stato denominato il maxi centro progettato da Renzo Piano, avrà la forma di una montagna ricoperta di verde, e avrà all’interno alberghi, ristoranti, cinema multisala, un ipermercato, aree di gioco e intrattenimento, al centro una piazza mercato. Una novità per il gruppo della grande distribuzione (che partecipa alla società con una quota pari al 45%) che finanzierà e curerà la costruzione di tutta la struttura, gestirà poi l’ipermercato e metterà in vendita gli altri spazi.

I lavori a Nola sono partiti e si prevede che saranno ultimati tra due anni. Per ora è stata bonificata l’area, che si estende su una superficie di 120mila metri quadrati, tra l’Interporto di Nola e il Cis, il centro per il commercio all’ingrosso maggiore d’Europa.

La società Interporto Campano, con un capitale sociale di 50 miliardi, è controllata per il 61% dal Cisfi, la finanziaria del gruppo, e partecipata da Fiat engeenering, Finmeccanica, alcune banche e Cis di Nola. La società è concessionaria della Regione Campania per la gestione di una struttura intermodale che si sviluppa su una superficie di 2mila metri quadrati, dotata di stazione ferroviaria interna.

I progetti di Modugno e Nola confermano la volontà del gruppo La Rinascente di svilupparsi a Sud (negli ultimi anni ha inaugurato grandi centri a Bari, Catania, Pescara e Taranto). La Rinascente possiede 1.106 punti vendita, ll 37% dei quali al Sud.

Vera Viola