Documenti di settore

Nuova Sidap, avvio trattativa primo CIA 24/10/2018

Roma, 25 ottobre 2018

Testo unitario

Il 24 ottobre a Roma si è tenuto il primo incontro nazionale in ordine alla definizione del primo contratto nazionale di Nuova Sidap, impresa il cui controllo è detenuto al 100% da Autogrill Italia.

In apertura la direzione aziendale ha socializzato con la delegazione sindacale alcune informazioni generali.

Nuova Sidap nasce nel 2010; attualmente ha 133 punti vendita che occupano in media 10 dipendenti distribuiti su 17 regioni ( 39 in Lombardia, 18 in Toscana, 15 in Piemonte, 15 nel Lazio, 13 in Veneto, 8 in Liguria, 5 in Sicilia, 5 in Emilia Romagna, 3 in Sardegna, 2 in Friuli Venezia Giulia, 2 in Trentino Alto Adige, 2 in Abruzzo, 2 in Umbria, 1 in Val d’Aosta, 1 in Campania, 1 in Molise e 1 nelle Marche). Di questi 133 locali 25 sono quelli transitati dalla rete Autogrill per effetto di cessioni di ramo d’azienda.

I dipendenti a tempo determinato, al 30 settembre del 2018, erano 1168 di cui 563 uomini e 605 donne; i full time erano 621, i part time 547.

Tra il 2017 e il 2018 sono state perfezionate 18 fra nuove aperture e acquisizioni. L’azienda opera nell’ambito del mercato dei carburanti che, se possibile, appare ancora più problematico che quello della ristorazione autostradale, a causa di un verticale crollo dei consumi pari al 70% negli ultimi 10 anni e la presenza di competitors che operano ai margini della legalità. Nonostante questi fattori di criticità importanti l’organico è sempre stato in crescita fino quasi a triplicarsi in dieci anni.

La direzione aziendale ha poi comunicato alle OOSS di essere intenzionata a cogliere l’opportunità del confronto in atto per operare un cambio di contratto nazionale, ricercando una intesa che permetta di sostituire il Contratto Collettivo del Terziario attualmente applicato, con quello dei Pubblici Esercizi, della Ristorazione Collettiva e Commerciale e Turismo. Tutte le imprese del "gruppo Autogrill" applicano quest’ultimo CCNL, il 75% per cento dei volumi di affari di Nuova Sidap sono legati comunque alla ristorazione, la presenza di una unica disciplina contrattuale agevolerebbe gli eventuali passaggi futuri da Autogrill a Nuova Sidap: questi i motivi che secondo la direzione aziendale, avrebbero determinato l’opportunità di percorrere questa strada.

Abbiamo unitariamente manifestato disponibilità ad affrontare questa ipotesi di lavoro, puntualizzando che per noi, il CIA Autogrill sarà , anche alla luce della prospettiva dell’applicazione del CCNL della Ristorazione, il nostro naturale riferimento.

Ovviamente esistono peculiarità attinenti alla azienda che dovranno essere tenute in considerazione tra cui le principali sono: la struttura della rete vendita, la tipologia di business, gli andamenti economici ( fatturato, profittabilità, marginalità).

L’avvio del negoziato, abbiamo dichiarato, ci consentirà di affrontare anche una serie di problematiche attualmente esistenti nei punti vendita che vanno dalla videosorveglianza alla salute e sicurezza. È nostra intenzione verificare anche se vi siano spazi per ragionare in maniera innovativa di temi importanti come quello delle molestie sul luogo di lavoro.

Infine abbiamo chiarito che i lavori attualmente in forza dovranno conservare le attuali condizioni economiche all’atto del cambio del CCNL e che a tutti i dipendenti di Nuova Sidap dovranno beneficiare di un sistema di premio di risultato.

I prossimi incontri si terranno il 21 novembre alle 10 e il 19 dicembre alle ore 11.00 a Roma.

p. la Filcams Cgil Nazionale

Cristian Sesena