Nota Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca 28-09-2001, n. 475

Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca
Nota 28-9-2001 n. 475
1) Sollecito richieste notizie su piani di ottimizzazione – 2) Ulteriori istruzioni relative agli ex L.S.U. stabilizzati ai sensi del D.M. 20 aprile 2001, n. 65 e del D.M. 20 aprile 2001, n. 66.
Emanata dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, Dipartimento per i servizi nel territorio, Direzione generale del personale della scuola e dell’Amministrazione, Ufficio VIII.

Si fa seguito alla nota 14 settembre 2001, n. 440 e alla nota 14 settembre 2001, n. 441 e si forniscono ulteriori indicazioni.

1. Sollecito richieste notizie sui piani di ottimizzazione.

I Provveditori agli Studi e i Dirigenti scolastici sono pregati di portare a termine, per la parte di rispettiva competenza e con cortese sollecitudine, i piani di ottimizzazione già avviati e previsti dalla convenzione quadro del 7 giugno 2001, e di relazionare al riguardo ai competenti Direttori generali regionali.

I Direttori generali regionali vorranno provvedere a comunicare, con cortese urgenza, brevi ed esaurienti notizie sulla situazione degli stessi, inoltrando il tutto al seguente sito di posta elettronica: "dgost.uff8.contrattiistruzione.it". EVENTUALI COMUNICAZIONI EFFETTUATE DA ALTRI SOGGETTI NON SARANNO PRESE IN CONSIDERAZIONE.

2. Ulteriori istruzioni relative agli ex L.S.U. stabilizzati ai sensi del D.M. 20 aprile 2001, n. 65 e del D.M. 20 aprile 2001, n. 66.

Problematiche relative ai soggetti disabili

All’interno dell’iter di approvazione dei piani di ottimizzazione ai sensi del D.M. 20 aprile 2001, n. 65, per i soggetti stabilizzati, con invalidità certificata dagli organi competenti, ai sensi della legge n. 68 del 1999, come incompatibile con le attività di pulizia previste dai capitolati di appalto, può essere prevista, sentite le Organizzazioni sindacali, l’adibizione ad attività comunque connesse a quelle di pulizia e rientranti nello stesso livello di inquadramento del contratto individuale di lavoro, stipulato in base alla Convenzione quadro e si allega, al riguardo, scheda descrittiva per la specifica del secondo livello estratta dal C.C.N.L. per le imprese di pulizia e servizi integrati del 25 maggio 2001.

Problematiche inerenti i rapporti sindacali

Si rappresenta che il sindacato di categoria della UIL, firmatario del C.C.N.L. per le imprese di pulizia è la UIL – Trasporti nazionale – i cui recapiti sono: Via Salaria 44 – 00198 Roma – tel. 06/852511 – fax 06/85350502 – e che, pertanto, tale sindacato è abilitato a partecipare agli eventuali incontri, in ordine ai piani di ottimizzazione di utilizzo dei lavoratori ex L.S.U. stabilizzati ai sensi del D.M. 20 aprile 2001.

Problematiche inerenti eventuali controversie tra Istituzioni scolastiche e consorzi

Si rappresenta che le controversie relative alla interpretazione, esecuzione e risoluzione dei contratti di affidamento, sono regolamentate dalle procedure contemplate nel capitolato di appalto e non consentono l’immediata ed unilaterale rescissione del contratto in essere da parte dei dirigenti scolastici. A tal riguardo, la stessa Convenzione quadro, all’art. 15, in caso di controversie, rimanda ad incontri tra le parti firmatarie per pervenire ad una interpretazione autentica dei suoi contenuti.

Problematiche inerenti la tutela della maternità

La materia è contemplata dal decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 26 aprile 2001, n. 96 – Supplemento ordinario n. 93. Si richiama, in particolare, l’attenzione dei Dirigenti scolastici sull’art. 64 del citato decreto legislativo, in quanto lo stesso contempla la tutela della maternità delle lavoratrici stabilizzate con contratti di collaborazioni coordinate e continuative.

Si ringrazia per l’attenzione e la collaborazione.

Il Direttore generale

Zucaro