Niente contratto integrativo, dipendenti in sciopero

19/11/2010

PONTEDERA. Quattro ore di sciopero a fine turno. I lavoratori del supermercato Panorama hanno incrociato le braccia ieri, contro la decisione dell’azienda di non rinnovare il contratto integrativo aziendale.
«La trattativa è stata inutile – dice Cinzia Bernardini, segretario generale Filcams Cgil – Panorama ha respinto tutte le nostre proposte. L’azienda vuole, di fatto, non riconoscere più i diritti economici e normativi conquistati in tanti anni di contrattazione».
È per queste ragioni che le tre organizzazioni sindacali unitariamente hanno proclamato un pacchetto di 8 ore di sciopero, da effettuarsi entro sabato 21 novembre. Panorama ha inviato ai sindacati la comunicazione della fusione per incorporazione, a partire da gennaio 2011, con la catena di supermercati Pam, presente a Fornacette, San Miniato, Pisa e un magazzino a Pontedera.
«L’azienda ha motivato la fusione con la necessità di razionalizzare e semplificare l’organizzazione del gruppo, ma nel contempo si è detta indisponibile a riconoscere i contratti aziendali che a oggi si applicano ai lavoratori sia di Pam che di Panorama – conclude Bernardini -. La proprietà ha ribadito l’obiettivo di azzerare la contrattazione e la volontà di poter scegliere unilateralmente quale trattamento economico e normativo riconoscere, con quali modalità e a quali lavoratori».