NH Italia, esito incontro 16/12/2014

Il 16 dicembre u.s. presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali si è tenuto l’incontro previsto con NH Italia, a seguito della procedura di licenziamento collettivo comunicata alle OOSS. in data 1 ottobre 2014.
La vertenza si è conclusa con la concessione della cassa integrazione guadagni in deroga dal 1 gennaio 2015 al 31 maggio 2015, per i 54 lavoratori ritenuti in esubero per effetto della ultima fase del profondo processo riorganizzativo che interessa l’azienda dal luglio 2012.
Oltre al ricorso all’ammortizzatore sociale, le parti hanno previsto la possibilità del licenziamento col solo criterio della non opposizione e con la corresponsione di un incentivo pari a 16 mensilità per chi manifesterà la volontà di uscita entro il 28 febbraio 2014, e a 14 mensilità per chi invece lo farà dal 1 marzo al 31 maggio 2015.
Tali importi che non sono comprensivi dell’indennità sostitutiva di preavviso, verranno erogati in tre tranches di uguale entità.
A livello territoriale in questi mesi dovranno intensificarsi i confronti per abbattere ulteriormente l’eccedenza di personale dichiarata, soprattutto attraverso gli strumenti previsti dagli accordi sottoscritti in data odierna ( soluzioni gestionali, trasformazione volontaria dei rapporti di lavoro da full time a part time, outplacement, ricollocazione interna ossia in altre posizioni e aree geografiche, ed esterna).
Sempre a livello territoriale dovranno essere affrontate le eventuali criticità derivanti dalla gestione dell’accordo di cassa in deroga ( criteri di rotazione etc).
Stante i prevedibili ritardi nei pagamenti è stata prevista la facoltà per i lavoratori interessati di richiedere l’anticipo del trattamento di cassa accedendo al trattamento di fine rapporto.

P.Segreteria Filcams Nazionale
Cristian Sesena