NH Italia – Esito incontro 7 agosto 2012

Care/i compagne/i,

il 7 agosto u,s, presso la sede della Unione Industriali di Roma si è tenuto il secondo incontro di esame congiunto relativo alla procedura di licenziamento collettivo aperta da NH Italia il 17 luglio 2012 e riguardante 382 addetti. Abbiamo presentato un insieme di proposte alternative alla messa in mobilità di quasi un terzo degli attuali dipendenti, comprendente il ricorso alla cassa integrazione, la definizione di un piano di incentivi all’esodo su base volontaria rivolta a tutta la platea occupazionale della Catena Alberghiera e non solo al personale dichiarato "eccedente" nonché un ventaglio di possibili interventi da condividere sull’organizzazione del lavoro (mobilità di piazza, banca ore, interscambiabilità delle mansioni, etc) per migliorare i livelli di produttività e qualità del servizio.

NH si è resa solo disponibile a ragionare di incentivazioni all’esodo, mentre ha ribadito la volontà di tagliare il costo del lavoro attraverso licenziamenti collettivi anche finalizzati alla cessione di alcune attività (terziarizzazioni.).
Pur auspicando un ripensamento volto ad aprire finalmente una trattativa vera che individui nella salvaguardia occupazionale la pre-condizione da condividere, a sostegno della nostra proposta, abbiamo unitariamente dichiarato 16 ore di sciopero, di cui 8 da effettuarsi fin da subito a livello di territorio/ struttura alberghiera ed 8 da definire a livello nazionale. Vi trasmettiamo in allegato il comunicato unitario che vi invitiamo ad utilizzare nelle assemblee e a diffondere capillarmente fra le lavoratrici e i lavoratori.

Cari saluti

p. la Filcams Cgil Nazionale
Cristian Sesena

All. 1 – comunicato proclamazione sciopero nazionale unitario