NH Italia – Esito esame congiunto 27 luglio 2012, nota esplicativa verbale di rinvio esame congiunto

TESTO UNITARIO

Care/i compagne/i,

in data 27 luglio 2012 si è tenuto il primo incontro di esame congiunto richiesto dalle OOSS Nazionali a seguito della dichiarazione di 382 esuberi da parte di NH Italia.
In apertura abbiamo stigmatizzato il comportamento dell’azienda che senza nessun preavviso ha aperto una procedura di licenziamento collettivo e, a stretto giro, comunicato la disdetta degli gli accordi integrativi vigenti.

Tali azioni infatti, oltre che svilire il ruolo delle relazioni sindacali, rischiano di condizionare pesante un confronto negoziale già di per sé difficile. NH Italia si è giustificata evidenziando un quadro complessivo di crisi drammatica che richiede un immediato intervento sul costo del lavoro, condizione questa, prevista dal piano industriale presentato agli istituti di credito che hanno concesso un rifinanziamento di circa 80 milioni di euro.

Abbiamo chiarito che qualsiasi accordo preso che sacrifichi l’occupazione non può essere una condizione accettabile e che il ruolo del sindacato è trovare soluzioni alternative ai licenziamenti e non ratificare decisioni già prese ad altri livelli. In tal ottica siamo entrati nel merito abbozzando prime proposte tra cui il ricorso ad ammortizzatori sociali conservativi (cassa integrazione in deroga, contratto di solidarietà difensiva) che oltre che consentire un primo recupero di costo del lavoro già dal mese di settembre, garantirebbero un tempo utile per adottare soluzioni organizzative anche innovative volte a migliorare efficienza, redditività e competitività di sistema. Sul delicato tema delle terziarizzazioni, a cui parrebbero destinati la maggioranza dei lavoratori dichiarati come “eccedenze” nella lettera di apertura della procedura, abbiamo ribadito come l’outsurcing non possa essere la soluzione predefinita e che nello spirito di quanto previsto dal CCNL si debba esplorare ogni alternativa praticabile.

Infine abbiamo sollecitato un confronto complessivo sul piano industriale per comprendere oltre agli aspetti legati ai tagli anche le reali prospettive di rilancio dell’impresa sul mercato. NH ITALIA ha manifestato disponibilità a valutare soluzioni alternative ferma restando l’imprescindibilità dei vincoli economici che la grave situazione economica impone.

Assieme al Coordinamento abbiamo deciso di provare a percorrere la strada di un negoziato che rimane comunque arduo e in salita.
Abbiamo pertanto calendarizzato un nuovo incontro per il 7 agosto 2012 che si terrà presso la sede di Unindustria, via Andrea Noale, 206 Roma con inizio alle ore 10.30. In quella sede si dovranno appurare le reali intenzioni aziendali, le condizioni di un proseguo costruttivo del confronto, e la conseguente opportunità di flessibilizzare i tempi previsti dalla procedura. Il nostro obbiettivo rimane quello di intraprendere una fase negoziale autentica finalizzata alla salvaguardia dell’occupazione, valorizzando il ruolo di proposta delle organizzazioni sindacali. Qualora questo percorso risultasse nei fatti impossibile, già dal prossimo confronto verranno valutate le necessarie e più opportune iniziative.

Cordiali e fraterni Saluti

p. la Filcams Cgil Nazionale
Cristian Sesena

1) in allegato: verbale di rinvio esame congiunto