Negozi, i big tornano nei centri città

20/03/2002





Negozi, i big tornano nei centri città
V.Ch.
MILANO – Debutta una "grande alleanza" per valorizzare le aree commerciali nelle zone centrali delle città: a guidare l’iniziativa, al centro ieri di un convegno all’Università di Milano-Bicocca, c’è l’Indicod (l’istituto per i beni di largo consumo che raggruppa oltre 25mila imprese, industriali e commerciali), al cui fianco si sono mobilitati i gruppi Rinascente e Coin. Il presidente di Confcommercio, Sergio Billè, ha assicurato il pieno appoggio della confederazione per i progetti di valorizzazione del commercio urbano e di miglioramento dell’offerta al consumatore, pur rimarcando i ritardi del Paese e delle città sul fronte di infrastrutture e mobilità. E Pirelli real estate gioca un ruolo da protagonista. La strategia Indicod è stata illustrata da Paolo Ricotti (amministratore delegato Coin e consigliere Indicod per il commercio nei centri urbani). L’obiettivo è di sviluppare iniziative a vasto raggio che facciano leva su tutti i protagonisti del mercato e che abbiano una strategia votata alla modernizzazione del contesto urbano e al miglioramento dei servizi al consumatore, come ha ribadito anche Giovanni Cobolli Gigli, amministratore delegato Rinascente e consigliere Indicod. In questo ambito il settore fashion svolgerà un ruolo propulsore, come ha sottolineato Vittorio Giulini, presidente di Sistema moda Italia. Certo non mancano i nodi da sciogliere, come ha osservato dal canto suo Corrado Sforza Fogliani, presidente di Confedilizia, il quale ha rimarcato che i rendimenti reali degli immobili restano bassi e che il peso fiscale è eccessivo. Le analisi di Silvio Brondoni (direttore dell’Istei), di Iginio Rossi (Politecnico di Milano) e di Emrys Jones (Città di Birmingham) hanno dimostrato che il tessuto commerciale è vitale nelle città e che alcuni modelli, come Birmingham, possono fare scuola. Carlo Puri Negri (amministratore delegato Pirelli real estate) ha illustrato la strategia del gruppo per il settore commerciale. L’operatore immobiliare – ha spiegato – deve diventare promotore delle strategie di valorizzazione in stretta connessione con i retailer: di particolare importanza il recupero delle aree industriali dismesse e il mix tra retail e entertainment. «L’unica esperienza immobiliare specializzata in Italia – ha aggiunto Puri Negri – è rappresentata dalla joint venture tra Pirelli real estate e The Peabody Group (fondo di O’ Connor Group e JpMorgan), che possiede circa 260 milioni di euro di proprietà immobiliari a uso commerciale in diverse località italiane. L’obiettivo è individuare vie ad alto potenziale, acquisire spazi in proprietà e in collaborazione con gli operatori per realizzare il progetto di "Street Retail"». Pirelli real estate è partner di riferimento di Grandi stazioni.

Mercoledí 20 Marzo 2002