Naspi e lavoro stagionale, un impegno costante

04/12/2015

Continua la battaglia della Filcams in difesa dei lavoratori stagionali. Con una lettera indirizzata ai ministri Franceschini Poletti e Boschi la Filcams Cgil assieme a Fisascat Cil e Uiltucs Uil hanno chiesto di dare adeguata dignità e considerazione all‘emendamento in materia di stagionalità e Naspi presentato da alcuni deputati del partito democratico tra cui le onorevoli Maestri e Di Salvo. L’emendamento come spiegano i segretari generali nella missiva, pur non essendo risolutivo del grave problema che la nuova assicurazione sociale per l’impiego ha creato a più di 300mila lavoratori dei soli settori del turismo e delle terme, avrebbe comunque il pregio di tenere aperta la discussione. Nel 2016 infatti, le federazioni sindacali attendono l’apertura di un tavolo di confronto fra parti sociali e governo sulle tante criticità che caratterizzano il comparto turistico a partire proprio dalla stagionalità per arrivare all’abuso dei voucher.

“L’emendamento deve registrare un consenso trasversale” afferma Cristian Sesena, segretario nazionale Filcams Cgil. “Sappiamo che non sarebbe di sicuro risolutivo, ma ci consentirebbe di attivare un’interlocuzione attiva con il governo, nel 2016 alla ricerca di una soluzione strutturale al vulnus nel tessuto di tutele sociali dei lavoratori stagionali che questa iniqua riforma ha aperto”.