Nasce sindacato ad hoc

04/03/2003

ItaliaOggi (Turismo)
Numero
053, pag. 15 del 4/3/2003

Nasce sindacato ad hoc

Corsi di formazione, stage, contratti di collaborazione coordinata e continuativa (co.co.co) e a termine: la figura di animatore turistico è considerata tra le più atipiche e perfino la gestione previdenziale certe volte è a carico dell’Inps altre dell’Enpals (Ente nazionale dei lavoratori dello spettacolo). ´I giovani animatori devono tenere gli occhi aperti anche per districarsi tra i vari cavilli contrattuali per evitare brutte sorprese’, ammonisce Fabio Ceteroni, presidente dell’Anaturs (Associazione nazionale animatori turistici, ricreativi e sociali), affiliata dal 1997 al sindacato Filcams-Cgil, che tra poche settimane si trasformerà nell’Assoanimatori.

´Abbiamo deciso di cambiare identità proprio per andare incontro alle nuove esigenze dei lavoratori non soltanto dei villaggi turistici, impegnati a tempo pieno nelle attività d’animazione e ludico-ricreative. E per questo motivo’, aggiunge Ceteroni, ´faremo anche parte dell’organizzazione Nidil-Cgil, che si occupa in particolare dei lavoratori atipici. In passato ci sono state alcune forzature contrattuali da parte di aziende del settore, oggi la situazione è notevolmente migliorata, ma occorre sempre vigilare.