Napoli. Piano negozi: 800 in vendita

24/04/2002

24 Aprile 2002



 

Ascom e Pirelli: "Vigileremo contro le speculazioni" Al via la dismissione degli immobili ex Risanamento. Intanto via libera a nuovi bar e ristoranti

Piano negozi: 800 in vendita

GIANTOMASO DE MATTEIS




Ottocento negozi. Ottocento esercizi commerciali in vendita agli attuali conduttori. L’offerta di acquisto partirà il prossimo 6 maggio. Un’operazione dal valore di circa 150 milioni di euro, pari a 300 miliardi di lire. E’ solo il primo capitolo delle dismissioni coordinate da Iniziative Immobiliari, società partecipata e gestita da Pirelli & C. Real Estate che ha annunciato ieri la firma di un protocollo di intesa con l’Ascom. Obiettivo: «favorire» l’acquisto degli immobili da parte dei commercianti inquilini. Una strategia che sarà perseguita anche per le 1500 unità abitative del patrimonio Pirelli.
I negozi. Sono circa 800, disseminati tra le arterie di corso Umberto e corso Garibaldi. Con l’accordo di ieri la Pirelli & C. Real Estate avvia la vendita progressiva del portafoglio commerciale acquistato nel dicembre del 200 da Risanamento. Un’operazione che sarà facilitata dal protocollo con l’Ascom partenopea, in un’area interessata da interventi di valorizzazione (il completamento della linea metropolitana e la riqualificazione della stazione centrale e del circondario). L’obiettivo dell’intesa è quello di favorire l’acquisto dei negozi da parte degli attuali esercenti. L’iter per la cessione – assicurano i partner – sarà basato sulla massima trasparenza. E sarà accompagnato da condizioni favorevoli e vantaggiose per i conduttori. Per l’individuazione del valore di mercato è stato affidata alla Andersen Corporate Finance la stima dei beni. Non mancheranno poi servizi di assistenza nelle procedure di acquisto. La «rete» sarà coordinata dai due partner: ci sarà uno sportello nella sede Ascom di piazza Carità e un ufficio congiunto a corso Umberto, 58. «Agli interessati sarà offerta assistenza – ha spiegato Maurizio Maddaloni, presidente Ascom di Napoli – per l’ottenimento dei finanziamenti a condizioni vantaggiose (durata, importo finanziabile e tassi), per le attività tecniche, legali ed istruttorie necessarie». Perché un’intesa PirelliAscom? «C’era bisogno di un tavolo istituzionale. Il processo di dismissioni procederà secondo linee concordate, nel pieno rispetto dei diritti di ciascuno. Tre le premesse: corsia preferenziale per i conduttori, trasparenza nel processo, vantaggi per chi compra», risponde il direttore generale della Pirelli & C. Real Estate, Carlo Bianco. Saranno scongiurate speculazioni di grandi gruppi e società.
Gli alloggi. Sono circa 1500 le unità abitative del patrimonio Pirelli, acquisite da Risanamento a fine 2000 (valore 200 milioni di euro, circa 400 miliardi). Diventeranno complessivamente 3500 (dopo l’ingresso a breve della società milanese in Geolidra. Per le operazioni di vendita sono in corso contatti tra le diverse associazioni di inquilini. I tempi dell’operazione? Bianco non si sbilancia: «Quelli fisiologici».
Comune. L’assessore comunale al Commercio, Raffaele Tecce, ha firmato un’ordinanza sindacale che prevede la possibilità di aprire 21 nuovi bar e 9 ristoranti in alcune strade del centro e della periferia. L’elenco delle strade e piazze è consultabile presso gli uffici del Servizio Commercio al Dettaglio in via Rampe Brancaccio. Le domande vanno presentate – entro il 29 aprile alle ore 12.00 – presso il Protocollo Generale del Comune, a Palazzo S. Giacomo, I piano.