Motorola, Motorola Mobile Devices Italy, circolare cessione ramo d’azienda 29/06/2010

Roma, 29 giugno 2010

Oggetto: Motorola SpA – Esito Esame Congiunto Art 47.

      In data odierna, presso la sede di Assolombarda in Milano, si è tenuto l’ esame congiunto richiesto dalle OOSS. Nazionali, a seguito della comunicazione di cessione di ramo d’azienda di Motorola SpA Italia.

      L’azienda ha presentato le ragioni che determinano la necessità di effettuare questa operazione societaria, riconducibili a motivi commerciali e finalizzate ad un piano di sviluppo su scala internazionale.

      La divisione in Motorola Mobility SpA e Motorola Mobile Devices Italy Srl dell’attuale Motorola SpA ubbidisce infatti ad un input chiaro del management europeo che ha ritenuto di individuare nella differenziazione delle offerte e delle linee di business, un elemento prioritario per aggredire un mercato sempre più complesso e concorrenziale.

      Motorola SpA ha sottolineato come questa cessione di ramo appartenga ad un piano di sviluppo e di rilancio e non sia pertanto riconducibile alla sofferta ristrutturazione dell’anno scorso che comportò ripercussioni anche sul piano occupazionale.

      Per i lavoratori coinvolti dal passaggio ( 19 di cui 3 impiegati, 11 quadri e 5 dirigenti) operanti attualmente negli uffici di Milano e Roma, verranno mantenuti tutti i trattamenti normativi e salariali acquisiti, le sedi di lavoro e le tutele dell’art 18 legge 300/70.

      p. La Filcams CGIL Nazionale
      (Cristian Sesena )