Montecatini. Terme privatizzate: cambierà tutto

17/01/2002


MONTECATINI
CRONACA




mercoledì 16 gennaio 2002  
I temi dopo la grande gara. Dipendenti, nuove cariche, futuro della Spa proprietaria, destinazioni dei beni
Terme privatizzate: cambierà tutto

Vitawell recupererà tutte le aree immobiliari dismesse
Mauro Scaramucci attende l’ufficialità e l’assemblea di ratifica

MONTECATINI. Ora siamo in un limbo, tra i fuochi della gara e l’approdo dell’insediamento del vincitore. Un limbo in cui i protagonisti tutto sanno ma niente dicono, in attesa dell’ufficialità, dei crismi delle regole. Vitawell, comunque, ha vinto la gestione delle Terme per 70 miliardi di lire più Iva, e interverrà con forte impatto su questa città: sugli stabilimenti, sulle aree dismesse, sul management delle Terme.

Mosse - Mauro Scaramucci, il giovane leader di Vitawell, comincia le manovre di avvicinamento. Le prime mosse, di garbo, sotterranee, sono azzeccate: contatti e telefonate, nella serena attesa dell’assemblea della Spa Terme, che darà la stura alle operazioni ufficiali.

Voci – La proposta di Ettore Severi, per far nascere in un’area dismessa un museo e centro espositivo, sarà raccolta. Non è detto però che la scelta ricada sull’ex Imbottigliamento.

Punti forti – Nell’offerta ascolana non c’è solo la cifra miliardaria. Ci sono altri elementi: la certificazione Andersen; l’assicurazione di realizzare gli investimenti in 5 anni; la volontà di recuperare tutte le aree dismesse; il canone annuo d’affitto.

Dipendenti – Presto si compirà un passaggio delicato e storico: il trasferimento al gestore dei dipendenti. Alla proprietà resteranno in carico solo pochi lavoratori. L’operazione «snellirà» alcuni temi: trattamento di fine rapporto (Tfr), licenziamento, riassunzione, ecc.

Nomine - Il presidente della nuova società di gestione (newco) sarà il sindaco o comunque un personaggio da lui nominato. Altrettanto si dica per il presidente del nuovo collegio dei revisori: sarà indicato dalla Regione. Il socio privato indicherà a sua volta il vicepresidente, o comunque un socio che avrà in delega. una parte rilevante dell’attività gestionale.

La proprietà - Che tipo di futuro avrà la Terme di Montecatini Spa? Lo schema amministrativo dovrebbe restare identico: Cda a tre. Le cariche degli attuali amministratori decadranno all’indomani dell’ingresso del gestore; occorrerà procedere a nuove nomine. La Spa vivrà di entrate immobiliari. Entrate che arriveranno dai beni che sono esclusi dalla gestione: i negozi, la Cascina, il teatro Verdi, le Panteraie, il Minigolf, il tennis, etc. Molto importante il canone annuale di affitto che Vitawell si impegna a corrispondere.

Uffici – La Spa proprietaria traslocherà. Dove? Al Gambrinus, oppure nell’elegante palazzina di viale Bicchierai (ex alloggi degli orchestrali).