Montecatini: Ignorati dalla proprietà e dal Cda

07/02/2002

ECATINI
CRONACA




mercoled� 6 febbraio 2002
Ignorati dalla propriet� e dal Cda
Terme, dopo la gara i sindacati reclamano un incontro

MONTECATINI. Sono arrabbiati i sindacalisti e i lavoratori termali. E minacciano iniziative di lotta se non saranno ascoltati. Lo fanno in una nota inviata ai proprietari (Regione e Comune) e al Cda. Il documento � a firma di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil. �Negli ultimi mesi – scrivono – la gestione delle Terme � stata caratterizzata da un clima d’incertezza, che si � riversato anche sui problemi organizzativi con iniziative estemporanee assunte dall’azienda�.
�I rapporti con la rappresentanza sindacale aziendale – spiegano – sono inesistenti. Noi abbiamo tenuto un comportamento responsabile circa la gara, evitando di creare ulteriori turbative. La gara ora si � conclusa con l’attribuzione dell’affitto d’azienda a Vitawell, ma abbiamo dovuto registrare l’assoluta mancanza d’informazione da parte della propriet�. Ed � venuto meno il rispetto dell’accordo sottoscritto tra Regione, Comuni di Montecatini, Casciana, Chianciano e le segreterie regionali di Cgil, Cisl e Uil. A questo punto necessita un incontro a breve per conoscere se gli impegni previsti dal contratto di affitto sono stati recepiti: sul mantenimento dei livelli occupazionali (allo scopo di tutelare i lavoratori fissi e stagionali); sull’utilizzo degli impianti termali, eccetera�.
I sindacati chiedono quindi di consultare la documentazione del piano industriale e di verificarne l’attendibilit� per la parte che li riguarda.
�L’eventuale protrarsi di un comportamento distante dagli interessi dei lavoratori – ammoniscono – ci vedr� costretti ad intraprendere iniziative di lotta, coinvolgendo tutta la citt� e le forze politiche�.




Curisti alle Terme Tettuccio (Foto Nucci)