“Mondo” McDonald’s cambia ancora il Vertice

24/11/2004

    mercoledì 24 Novembre 2004

      McDonald’s cambia ancora il Vertice

      Brillante sul fronte economico, tribolato su quello interno del management. Il 2004 di McDonald’s si avvia alla conclusione con risultati finanziari brillanti ma anche con la nomina di un terzo amministratore delegato nel giro di sette mesi. Appena gratificato da una trimestrale di tutto rispetto – 778,4 milioni di dollari archiviati nel terzo scorcio dell’anno contro 547,4 milioni del 2003 – il colosso della ristorazione veloce ha dovuto salutare Charlie Bell, numero uno del gruppo colpito da tumore e costretto a lasciare la guida del gruppo per affrontare, da casa, la lotta alla malattia.

      Al suo posto è stato nominato il vice-presidente Jim Skinner al cui fianco opererà Michael Roberts, amministratore delegato di McDonald’s Usa, investito del compito di responsabile delle operazioni.
      Bell – con i suoi 44 anni il più giovane amministratore della storia di McDonald’s – era stato scelto per sostituire James Cantalupo, numero uno dell’azienda stroncato da un infarto, lo scorso 19 aprile, proprio nel corso di una convention del gruppo in Florida.


      Australiano – primo amministratore delegato di McDonald’s non statunitense – Bell è entrato nel colosso della ristorazione, ancora adolescente, scalando tutte le gerarchie del gruppo sino ad arrivare alla vetta lo scorso aprile.