“Mondo” Arrestati più di 300 a Wal Mart

24/10/2003





 
   


24 Ottobre 2003
ECONOMIA


 
IMMIGRATI
Arrestati più di 300 a Wal Mart


La catena Usa Wal Mart, leader mondiale della grande distribuzione, di nuovo sotto i riflettori dei media: in una mega retata lanciata all’alba di ieri, più di trecento lavoratori immigrati clandestini sono stati arrestati in 61 grandi magazzini della catena di 21 stati dell’Unione. Per la maggior parte provenienti dall’est europeo, i lavoratori uscivano dagli edifici dopo aver effettuato le pulizie notturne, ed erano stati infatti reclutati da imprese di subappalto. Chi impiega lavoratori clandestini rischia negli Stati uniti una multa di 10mila dollari per ogni persona. E’ dubbio che a pagarli sarà la Wal Mart che, con ogni probabilità, si affretterà a dichiarare di essere all’oscuro di quel che faceva la sua mano sinistra, cioè le ditte appaltatrici. Dunque, pochi danni finanziari, per il gigante del commercio al dettaglio. Quanto a quelli di immagine, con tutte le cause in corso per comportamento anti sindacale e sessista, c’è poco da rovinare.