MODENA: STATO DI AGITAZIONE PER LE LAVORATRICI DELLE PULIZIE APPALTO POSTE ITALIANE

10/07/2013

10 luglio 2013

Modena: stato di agitazione per le lavoratrici delle pulizie appalto poste italiane

Ancora problemi nell’appalto di pulizie delle Poste. Dopo un periodo di maggiore serenità, con il nuovo cambio appalto avvenuto il 1 luglio che ha visto l’ingresso della ditta Euro& Promos di Udine, ricominciano i forti disagi.

“EURO & PROMOS GROUP ha infatti tagliato mediamente del 33% gli orari contrattuali delle oltre 50 lavoratrici delle pulizie” afferma la Filcams Cgil di Modena. “Orari in molti casi già bassissimi e con stipendi al di sotto della soglia di povertà.
L’azienda in un incontro sindacale ha attribuito la colpa di questi tagli al nuovo capitolato di Poste Italiane che definisce dei tempi minimi di pulizia che, in alcuni casi, arrivano a soli 20 minuti al giorno per ufficio postale, affermando inoltre che le pulizie sono previste solo per le zone aperte al pubblico, e non devono essere effettuate nella zona degli impiegati se non specificatamente richieste da Poste Italiane.”

A queste gravi affermazioni, Poste Italiane non ha mai risposto nonostante le sollecitazioni delle organizzazioni sindacali che considerano quelle drastiche riduzioni degli orari non compatibili con prestazioni richieste molto simili alle precedenti.
I lavoratori hanno pertanto dato mandato alla Filcams Cgil di Modena di aprire lo stato di agitazione e il 9 luglio hanno incrociato le braccia per contrastare una logica di sistema che li vede sempre vittime sacrificali di riduzioni di costi indirizzate solo al risparmio.