Documenti di settore

Enel, Miorelli Service, cambio appalto pulizie lotti Toscana, Umbria, Sardegna, esito incontro 01/08/2019

Roma, 01-08-2019

TESTO UNITARIO

Dopo un primo incontro con l’azienda in oggetto che si è tenuto il 30 luglio u.s., si è svolto nel pomeriggio del 1° agosto ’19, presso la sede Onbsi Nazionale un secondo incontro con l’azienda stessa per
tentare di giungere all’accordo per il passaggio del personale secondo quanto previsto dall’art. 4 – lettera A – del CCNL per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati /Multiservizi, sottoscritto da Filcams – Fisascat – Uiltrasporti. L’incontro si è concluso senza una intesa tra le parti. L’azienda ha sostenuto l’esistenza di criticità in diversi cantieri, ma le OO.SS., in assenza di documentazione dettagliata comprovante tale condizione, non hanno ritenuto opportuno sottoscrivere alcun accordo quadro che consentisse di ridurre l’orario di lavoro del
personale, rivendicando pertanto le assunzioni dello stesso alle medesime condizioni del momento del passaggio.
La vertenza ha fatto registrare momenti di tensione dovuti al tentativo, sempre da parte della subentrante nell’appalto, di far sottoscrivere le lettere individuali di assunzione già con gli orari ridotti. Tale
situazione ha portato alla proclamazione dello stato di agitazione. I contatti attivati con la stazione appaltante hanno consentito di verificare, seppure informalmente, che sussistono le condizioni per avviare il nuovo appalto garantendo a tutti le condizioni preesistenti, pur nelle more di possibili variazioni che nei Lotti interessati potrebbero verificarsi a seguito di chiusure o ristrutturazioni da parte dell’ENEL ad oggi non certe. Anche al fine di raffreddare le tensioni che la condizione di incertezza su descritta ha generato nei giorni trascorsi, l’azienda nella serata del 31 luglio ha inviato la nota datoriale (allegata alla presente), alle OO.SS. e alla stazione appaltante, che di fatto garantisce il passaggio del personale dal 1° agosto 2019 “alle medesime condizioni contrattuali ed economiche preesistenti “. Per quanto sopra, invitiamo le OO.SS. dei territori interessati ad assistere i lavoratori nella sottoscrizione dei documenti di assunzione e di darci conferma al termine delle operazioni.
Tale comunicazione consentirà di ufficializzare la cessazione dello stato di agitazione attualmente in atto e programmare con la società subentrante eventuali ulteriori incontri.

p. La Filcams CGIL Nazionale
Giovanni Dalò