Milano, Succede solo da Mc Donalds

31/07/2015

Alla richiesta di sospendere le procedure di licenziamento, avanzata martedì 28 luglio dalle Organizzazioni Sindacali durante l’incontro con Mc Donalds Company dopo l’inaspettata chiusura dello storico fast food avvenuta domenica 19 luglio, l’azienda ha risposto negativamente.

Per questo motivo Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil di Milano hanno proclamato lo stato di agitazione con assemblee in tutti i Mc Donalds di Milano a partire da venerdì 31luglio e scioperi articolati nei prossimi giorni. Continua la campagna di solidarietà per i Lavoratori e sarà coinvolto anche il Sindacato di Categoria Internazionale IUF – Uniting Food and Hotel.

Inoltre, i sindacati, hanno richiesto un pronunciamento della magistratura per i comportamenti antisindacali messi in atto in occasione della chiusura di San Babila e i licenziamenti attuati.

Cgil, Cisl eUil di Milano stanno esponendo nelle loro sedi striscioni in solidarietà per le Lavoratrici e i Lavoratori di San Babila.