MILANO, PROTESTANO I LAVORATORI AUTOGRILL

12/04/2012

12 Aprile 2012

Milano, protestano i lavoratori Autogrill

A seguito della programmata chiusura del locale di via Caboto a Milano, Autogrill S.p.a il 15 febbraio 2012 ha avviato la procedura di mobilità per 8 lavoratori.
Autogrill, multinazionale italiana con oltre 11mila dipendenti in Italia, decine e decine unità produttive in provincia di Milano, ha sostenuto in questi mesi di non avere la possibilità di ricollocare 8 lavoratori.
“Questo nonostante Autogrill continui ad assumere in provincia di Milano personale a termine e siano previsti ampliamenti di altri locali, Stazione Centrale, Lambro sud,” affermano le organizzazioni sindacali territoriali di Milano “troviamo incomprensibile l’atteggiamento mantenuto dall’azienda verso tutte le soluzioni alternative ai licenziamenti.”
L’incontro previsto per mercoledì 11 aprile alla presenza di Fipe, non è servito a trovare una soluzione alternativa e proseguirà la mobilitazione.
Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil di Milano hanno deciso di denunciare all’opinione pubblica il modo di agire di un’azienda Autogrill, che si vanta della certificazione etica SA 8000, ma che a Milano si sta comportando in modo tutt’altro che etico, licenziando 8 lavoratori invece di trovare una ricollocazione.
Oggi, giovedì 12 aprile davanti ad Autogrill Duomo dalle ore 12.00 alle 14.00 i sindacati hanno organizzato un presidio e una conferenza stampa con i lavoratori licenziati.