Milano, mensa scolastica Lainate il 19 settembre è sciopero

16/09/2016
ScioperomenseMilano_big

Sarà sciopero il prossimo 19 settembre. Le 48 lavoratrici della refezione scolastica di Lainate hanno subito importanti diminuzioni delle ore di lavoro, e alcune di loro sono addirittura scese al di sotto del monte ore minimo previsto contrattualmente ( 15 ore settimanali ).

Dal 1° agosto Dussmann srl è subentrata nell’appalto della refezione scolastica del Comune di Lainate senza trovare un accordo con le organizzazioni Sindacali Filcams Cgil e Fisascat Cisl finalizzato ad assicurare tutele occupazionali e reddituali per le lavoratrici interessate.
“La riduzione è significativa, oltre le 400 ore” spiega la Filcams Cgil di Milano. “Ciò significa meno retribuzione e contributi, oltre a pericolosi carichi di lavoro per la salute e sicurezza dei lavoratori: lo stesso numero di pasti con meno ore”.
Ulteriore danno lo subiranno i cittadini ma soprattutto i “piccoli utenti”, essendo loro i destinatari della mensa, bambini dai 6 mesi ai 10 anni
“Questa operazione è ingiustificata” prosegue La Filcams, “poiché il capitolato di gara del 2015 risulta equivalente al precedente ed in alcune specifiche addirittura più esteso.”
Le organizzazioni sindacali chiedono a Dussmann srl il ripristino delle precedenti condizioni di lavoro e all’Amministrazione Comunale di Lainate di farsi parte attiva nella risoluzione della vertenza.
Per questo le lavoratrici delle mensa, con Filcams Cgil e Fisascat Cisl hanno proclamato per il prossimo 19 settembre uno sciopero per l’intero turno di lavoro per rivendicare il diritto ad un lavoro dignitoso nonché ad una retribuzione adeguata.