MILANO, COLOCOOP NON PAGA IL LAVORO DI 560 ADDETTE ALLA PULIZIE DELLE SCUOLE

14/07/2014

14 luglio 2014

Milano, Colocoop non paga il lavoro di 560 addette alla pulizie delle scuole

Sono oltre 560 le lavoratrici impegnate a garantire i servizi di pulizia e ristorazione nelle scuole di Milano e che dipendevano sino al 30 giugno scorso da Colocoop. Ma il 10 luglio quando si sono recate a ritirare stipendio e competenze di giugno si sono viste sbattere letteralmente la porta in faccia dalla loro azienda.
Le buste paga non erano state predisposte, né erano stati inviati i bonifici di quanto loro dovuto sui rispettivi conti correnti.
Si tratta di lavoratrici part time che di rado superano le 15 ore settimanali e che contavano su quei pagamenti e sulla 14ma.
“Colocoop è stata oggetto di un provvedimento di interdizione da parte della prefettura di Milano per rapporti con la criminalità organizzata” spiega la Filcams Cgil di Milano, “e a seguito di tale provvedimento diverse amministrazioni pubbliche hanno provveduto a rescindere i contratti di appalto in essere con Colocoop.”
Anche Milano Ristorazione, che per il comune di Milano, gestisce i servizi di pulizia/ ristorazione e ausiliariato nelle scuole milanesi ha proceduto a rescindere il contratto con Colocoop e affidarlo ad un’altra azienda Soidarietà e Lavoro.
Colocoop doveva procedere al pagamento degli stipendi oltre alla 14ma e entro il 10 di luglio non lo ha fatto, nonostante il 3 luglio, avesse assicurato regolari pagamenti.
In attesa che Colocoop e Milano Ristorazione aderiscano alla richiesta di un immediato incontro affinché siano garantiti i pagamenti dovuti, il 14 luglio sono scese in piazza le 560 lavoratrici per rivendicare i loro diritti.