MIBAC, circolare Protocollo separato riordino dei servizi operativi e culturali nei musei e luoghi della cultura

Il giorno 19 settembre 2011 presso il ministero dei beni culturali, nell’ambito della vertenza da tempo aperta dai lavoratori della Mirabilia della Cofely e della Sma e plans consulting, si e’ tenuto un incontro convocato dal mibac con urgenza soltanto nella serata di venerdì 16 settembre.

Alla riunione hanno partecipato oltre a Filcams, Fisascat e Uiltucs, la Confcommercio e il Mibac. Scopo della riunione, come da lettera di convocazione, avrebbe dovuto essere la stipula di una clausola sociale per garantire il subentro dei lavoratori ex Lsu di Mirabilia, Cofely progetti della Sma e della plans consulting in Ales spa.

Dopo una asfittica discussione e’ stato raggiunto un accordo, senza la firma della Filcams Cgil, che la stessa Filcams ha giudicato e giudica gravemente lesivo dei diritti dei lavoratori. L’accordo, infatti, individua una clausola sociale, ma detta clausola prevede, da un lato, la possibilità per le aziende di derogare dall’art. 63 del ccnl ( limiti per le assunzioni a termine ) dall’altro la facoltà di assumere, da parte dell’ azienda subentrante, a tempo determinato con un esplicito riferimento alla durata dell’appalto.
Queste condizioni sono state ritenute inaccettabili dalla Filcams Cgil, che su preciso mandato dei lavoratori non ha sottoscritto l’accordo. Pertanto la Filcams Cgil lavorerà per tutelare i lavoratori e le lavoratrici in tutte le sedi, siano esse di natura sindacale che legale.

Il giorno 22 settembre presso la sede della Filcams Cgil Regionale Campania – piazza Garibaldi, 101 alle ore 15.00 si terrà un’ assemblea di tutto il personale interessato.

Si allega testo accordo non sottoscritto dalla Filcams Cgil

p. la Filcams Cgil Nazionale
Danilo Lelli

- Protocollo di intesa trilaterale