Mezzogiorno: Epifani critica le proposte del centrosinistra

27/02/2004


  economia e lavoro




27.02.2004
Mezzogiorno

Epifani critica le proposte
del centrosinistra

MILANO Il leader della Cgil, Guglielmo Epifani, non è convinto della proposta del segretario dei Ds Piero Fassino di introdurre bonus per i giovani disoccupati meridionali. «È un argomento di discussione sul quale ci sono opinioni diverse – ha detto a margine di una riunione dei quadri dirigenti della Cgil Puglia – Vorrei capire meglio».
È analogo il commento anche circa altre recenti proposte che provengono dal centrosinistra, come quella dei contratti regionali avanzata da Rutelli, che ha lasciato la Cgil freddina tanto quanto quella dell’altro giorno sui bonus: «Si tratta di proposte un po’
estemporanee e casuali, non ben riflettute – dice infatti Epifani – Le possiamo approfondire. ma a prima vista sono più i problemi che creano che quelli che risolvono. Non siamo contrari al bonus. Ma si vuol capire come queste proposte si tengono insieme al principio di equità, alla sostenibilità finanziaria, al rapporto con i redditi bassi dei pensionati, ai redditi bassi di chi lavora, alla serie di ammortizzatori
sociali, ai redditi dei lavoratori che perdono il posto, altrimenti diventano solo parole alle quali non corrispondono fatti. Un conto è il progetto della Regione Campania, che ha un senso compiuto – continua – un altro conto una proposta come questa sui bonus. Siccome non conosco bene il progetto, vorrei capire meglio».
Piero Fassino, lunedì scorso durante un convegno dei Ds sul Mezzogiorno, aveva annunciato una proposta di legge di iniziativa popolare per creare un bonus da 700 euro mensili come indennità di inserimento al lavoro dei giovani meridionali disoccupati che partecipano a programmi di formazione.
«Sono convinto che quando Guglielmo Epifani, persona che ha certa-
mente a cuore le sorti del Mezzogiorno e dei suoi giovani, leggerà direttamente il testo del disegno di legge presentato dai Ds troverà molti punti in comune con idee e proposte della Cgil nel merito». Così il responsabile per il Mezzogiorno dei Ds Roberto Barbieri
ha replica a Epifani. «A quel punto – ha aggiunto Barbieri in una nota – sarà possibile un confronto sereno e produttivo sul progetto. Per ora i Ds presenteranno in tutto il Mezzogiorno il disegno di legge ed ascolteranno con attenzione le opinioni dei cittadini meridionali come quelle di Guglielmo Epifani».