METRO ITALIA, APPROVATO IL CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE

07/12/2012

7 dicembre 2012

Metro Italia, approvato il Contratto Integrativo Aziendale

È stato approvato con l’87% dei consensi il contratto integrativo aziendale di Metro Italia Cash and Carry, sottoscritto il 1 novembre scorso e che interessa quasi 5mila lavoratori in tutta Italia.
Le assemblee di consultazione svoltesi durante tutto il mese di novembre, e il relativo referendum, hanno consegnato alle organizzazioni sindacali sindacali Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil e alla Delegazione trattante unitaria un risultato nettamente positivo.

Il referendum è un’indispensabile strumento di democrazia, che permette il reale coinvolgimento e partecipazione di tutte le lavoratrici e lavoratori alle decisioni sindacali, e il risultato estremamente positivo premia il lavoro svolto da tutta la delegazione con senso di responsabilità e grande maturità.

Le Segreterie Nazionali ringraziano tutti le lavoratrici e i lavoratori Metro per essersi espressi nel referendum in modo massiccio, valorizzando un importante momento di democrazia e dando un segnale positivo di interesse e partecipazione attiva.

Un ringraziamento va anche a tutto il Coordinamento delle delegate e delegati Metro, primi agenti negoziali e portatori di una collegialità di metodo e di obbiettivi che ha favorito il positivo esito della trattativa.

“Il nuovo Contratto Integrativo” affermano Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil “ci auguriamo possa essere importante per l’avvio di una nuova fase, che superi la negativa pratica delle disdette e apra il confronto in modo costruttivo, forte di un patrimonio condiviso con tutta la popolazione aziendale.”

Per tutti inizia adesso il lavoro quotidiano di confronto ed elaborazione, che tramite lo strumento del contratto integrativo dovrà proseguire di un percorso di avanzamento di diritti e tutele per tutte le lavoratrici e i lavoratori Metro, che hanno espresso con forza la loro adesione ai valori di partecipazione e inclusione.