Messaggio Inps 18-02-2003, n. 22

I.N.P.S. (Istituto nazionale della previdenza sociale)
Msg. 18-2-2003 n. 22
Modalità pagamento oneri mobilità lunga – legge n. 608 del 1996, art. 4, comma 27.
Emanato dall’Istituto nazionale della previdenza sociale, Direzione centrale delle entrate contributive, Direzione centrale prestazioni a sostegno del reddito.

L’art. 4, commi 26/27, della legge 28 novembre 1996, n. 608 e successive disposizioni modificative ed integrative prevede: "Per i lavoratori collocati in mobilità ai fini del presente comma, gli oneri conseguenti dal permanere nelle liste di mobilità, oltre i limiti previsti dall’articolo 7, commi 1, 2 e 4, della legge 23 luglio 1991, n. 223, sono posti a carico delle imprese, ivi compreso l’onere relativo alla contribuzione figurativa, che a tal fine, corrisponderanno all’INPS i relativi importi, alla fine di ciascun anno solare, nella misura corrispondente all’onere sostenuto". Per il versamento di tali oneri erano state fornite disposizioni operative dalle competenti Direzioni Centrali Prestazioni ed Entrate Contributive con la circolare n. 185 del 11 agosto 1998.

A parziale modifica di tale circolare i versamenti, a decorrere dal 1° marzo 2003, dovranno essere effettuati con modello F24 indicando nella casella "codice contributo" la causale "MOBL".

Le Sedi, al momento della notifica alle aziende dell’importo degli oneri dovuti, avranno cura di rendere noto alle aziende tale nuova modalità di versamento.

Il direttore centrale entrate contributive

dott.ssa Daniela Pizzi

Il direttore centrale prestazioni a sostegno del reddito

dott. Luigi Ziccheddu