MERCATONEUNO: RICHIESTA DI INCONTRO E GIORNATA DI LOTTA

28/01/2003

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi

Ufficio Stampa
www.filcams.cgil.it

28 gennaio 2003

MERCATONEUNO: RICHIESTA DI INCONTRO E GIORNATA DI LOTTA

Chiedere due nuovi incontri presso il ministero del Lavoro, preparare un programma di lotta entro il mese di marzo, procedere sul piano legale per difendere la dignità dei lavoratori e denunciare ogni violazione normativa e contrattuale perpetrata da MercatoneUno Service e da ciascuno dei negozi. Questi gli impegni assunti nella riunione del Coordinamento nazionale dei delegati di MercatoneUno, una rete specializzata in arredamento, tremila dipendenti e un’ottantina di negozi sparsi per la Penisola.

La storia delle relazioni sindacali in MercatoneUno è una storia di fughe e di furbizie da parte della direzione, che non si presenta alle convocazioni del ministero, scappa dal confronto con i sindacati, ignora le procedure di informazione. Così, in violazione delle normative e delle procedure, l’azienda ha installato videocamere di sorveglianza nei negozi. Così come non ha dato il minimo cenno di risposta all’invio, ad aprile dello scorso anno, della piattaforma per la stipula del contratto integrativo aziendale.

Il Coordinamento nazionale dei delegati e Filcams Fisascat Uiltucs hanno chiesto al ministero una nuova convocazione dell’azienda in merito all’installazione della video sorveglianza, la convocazione al ministero e alle direzioni provinciali del Lavoro per il contratto integrativo. Hanno inoltre deciso l’impugnazione di ogni provvedimento di autorizzazione all’installazione delle videocamere e la denuncia sistematica di ogni violazione normativa e contrattuale. Una giornata di lotta dovrà essere messa in calendario entro il mese di marzo.