MERCATONEUNO “BUCA” L’APPUNTAMENTO AL MINISTERO DEL LAVORO

24/07/2002

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi

Ufficio Stampa
www.filcams.cgil.it

24 luglio 2002

MERCATONEUNO “BUCA” L’APPUNTAMENTO AL MINISTERO DEL LAVORO

Si sono trovati solo i sindacalisti e i dirigenti del ministero alla riunione convocata per avviare un confronto con MercatoneUno. All’appuntamento, la direzione aziendale non si è presentata, dando “buca” alla convocazione firmata dallo stesso ministero.

«Un atteggiamento in spregio non solo alle relazioni sindacali – dicono Filcams Fisascat Uiltucs – ma anche alla sede istituzionale. Questo è stato l’ennesimo tentativo di dialogo con l’azienda ed è la riprova che la direzione di MercatoneUno discute con i sindacati solo quando vi è costretta».

Le segreterie nazionali e la delegazione composta di strutture territoriali e Rsa hanno deciso 8 ore di sciopero da tenersi in un weekend entro il mese di settembre.

Per quanto riguarda l’installazione degli impianti di sorveglianza con telecamere, oltre a proseguire nell’azione di denuncia alle autorità, sono state invitate le Rsa e le strutture territoriali a non accettare accordi di negozio. Poiché il sistema di telesorveglianza è centralizzato nazionalmente, solo una trattativa nazionale – dicono i sindacalisti – può assicurare che l’impianto sia adibito alla sicurezza dei negozi e rispetti le garanzie sindacali dei lavoratori.