Mercatone Business, incontro senza passi avanti

26/02/2015

L’incontro previsto tra sindacati e vertici aziendali di Mercatone Business, si è concluso senza novità, lasciando ancora nell’incertezza i 3500 dipendenti.

L’azienda ha presentato una richiesta di concordato al tribunale di Bologna ed ha pubblicato un bando per cercare nuovi acquirenti, che scadrà sabato 28 febbraio.

Continuano intanto le proteste e la mobilitazione dei dipendenti di Mercatone, tra chi, come in Piemonte, da mesi non riceve lo stipendio, e chi si è visto drasticamente diminuire il proprio orario di lavoro. Nonostante, infatti, la manifestata disponibilità dell’azienda a garantire maggiore omogeneità ed equità nella gestione degli ammortizzatori, le differenze tra punti vendita e personale è squilibrata, con grosse conseguenze su gran parte del personale.

In attesa di conoscere l’esito del bando, le organizzazioni sindacali, Filcams Cgil, FIsascat Cisl e Uiltucs Uil,  hanno organizzato assemblee in tutti i luoghi di lavoro per lunedì 2 marzo