Mercatone, esito incontro 25/09/2015

Roma 02 ottobre 2015

Il 25 settembre si è tenuto ad Imola l’incontro programmato con il gruppo Mercatone Business in AS.
L’incontro aveva lo scopo di avere maggiori informazioni sulla situazione e sull’evoluzione dell’attività del nuovo gruppo dirigente. Sostanzialmente l’incontro ha consentito alla folta delegazione di RSU/RSA presente di conoscere la nuova struttura risorse umane. Ci sono state fornite alcune importanti informazioni:
- sarà ripresa l’attività di confronto a livello territoriale sulla gestione della Cigs e sulla conseguente organizzazione del lavoro;
- ci è stato illustrato il funzionamento della struttura gratuita messa a disposizione dei lavoratori per le pratiche di ammissione allo stato passivo, che seguirà anche le pratiche successive;
- è stata confermata la prossima riapertura dei 4 punti già comunicati, e la successiva di altri 6, di cui non ci è stato dato ancora il dettaglio.
In questi giorni è in elaborazione il piano industriale che dovrebbe essere presentato entro il 07 ottobre al Mise. Successivamente il Mise dovrà analizzarlo e verificarlo, potrebbe anche chiedere modifiche e/o integrazioni. Infine dovrà essere approvato. Solo successivamente sarà presentato ufficialmente, e presumibilmente saremo allora convocati nuovamente dal Mise. È probabile quindi che i tempi siano ancora lunghi. Ancora nulla sappiamo sulle manifestazioni di interesse, che richiederanno ancora alcuni mesi prima di tradursi in concrete proposte di acquisto.
Per quanto riguarda Tre Stelle si conferma l’attrazione nella AS del gruppo Mercatone e la conseguente revoca del fallimento. A tal proposito vi informiamo che ci è pervenuta la convocazione presso il Ministero del Lavoro per la Cigs, per il 12 ottobre, alle ore 11.30, in Via Fornovo 8. Per l’incontro suddetto si raccomanda la partecipazione delle strutture e delle RSA/RSU. L’incontro presso il Ministero del Lavoro sarà utile anche per avere informazioni sul percorso che si avvierà per Tre Stelle per tutti gli aspetti conseguenti, in particolare l’invio della modulistica e l’ammissione allo stato passivo.
Per quanto riguarda l’ammissione allo stato passivo ed il servizio gratuito messo a disposizione dai commissari, dato che, a loro dire, forniranno anche l’assistenza successiva, non vogliamo alimentare l’idea che il "sindacato voglia spillare quattrini" (testuale citazione di quanto asseriscono alcuni direttori).
Pertanto è opportuno che vengano fatti i controlli dei conteggi, lasciando liberi i lavoratori di decidere se utilizzare i nostri servizi oppure rivolgersi direttamente al servizio gratuito. L’aspetto però che deve essere sottolineato, è che i commissari hanno dichiarato con chiarezza che il parere positivo all’ammissione sarà dato per coloro che chiederanno l’ammissione per i conteggi elaborati dai commissari stessi. Per questo motivo, il lavoro che stiamo facendo per gli errori già in precedenza evidenziati (residuo ferie e permessi 2014, premio e banca ore) è particolarmente importante. A tal proposito alcuni aggiornamenti:
si stanno effettuando i conteggi relativi al premio; per quanto riguarda il residuo ferie e permessi da alcuni controlli effettuati dall’azienda non risulterebbero errori; infine per la banca ore la situazione è più complessa. Non esistendo alcun dato ufficiale, il rilevamento è stato fatto chiedendo ai direttori dei punti vendita di inviare i dati in loro possesso. Per effettuare una ulteriore verifica dove i dati non risultassero corretti è necessario che siamo in grado di dare indicazioni precise. Pertanto chiediamo nuovamente di comunicarci i punti vendita dove risultassero errori, in modo da poter richiedere una ulteriore verifica mirata.
Va sottolineato che c’è la massima disponibilità da parte dell’azienda per risolvere i suddetti problemi prima della richiesta di ammissione allo stato passivo. Nei prossimi giorni l’ufficio preposto di Mercatone si incontrerà con l’ufficio procedure concorsuali di Bologna al fine di verificare congiuntamente alcuni conteggi e comprendere così gli eventuali errori. Questo consentirà poi una verifica su larga scala.
Vi invieremo tempestivamente eventuali successivi aggiornamenti.

P.Filcams CGIL Nazionale
Sabina Bigazzi